Ricerca:
                                                                                                                                                                                                  In questo periodo I Simpson non sono trasmessi su nessun canale televisivo Italiano, visita sempre l'Hoemrata e iscriviti alla NewsLetter per restare sempre aggiornato.                                                                                                                                                                                                   
il cartone il film il cartoneil cartoneextras

HOMEPAGE > IL CARTONE > PILLOLE MUSICHE E ALTRE SERIE

Le musiche

Fenomeno mediatico e sociale sulla cresta dell'onda da metà degli anni '80 in avanti I Simpson hanno sfruttato e lanciato tutte le principali mode americane e non solo, soprattutto in ambito musicale e televisivo.

La scena musicale

Nel primo caso difficilmente si potrà parlare di influenze concesse dai gialli al mondo musicale, quanto piuttosto il contrario. Scrittori e produttori non hanno certo lesinato citazioni a canzoni di diversi generi e periodi, basandosi spesso sui propri gusti e sulla propria cultura in materia. Tuttavia si può notare una certa predilezione nei confronti del rock anni '60 e '70, probabilmente il genere più in voga durante le scorribande goliardiche degli scrittori.
Deep Purple, Led Zeppelin, AC DC, Queen, Rolling Stones, Jimi Hendrix, Lynyrd Skynyrd, Beatles, Byrds, Who, Pink Floyd, Blue Oyster Cult, Aerosmith... Solo per citare alcuni tra i più grandi gruppi rock della storia.
Certamente non sempre questo indirizzo è stato preso; si spaziava tra pop, disco music, classica, rap, rock 'n' roll... Quindi possiamo accostare le Spice Girls a Strauss, Bee Gees e Village People a M.C. Hammer per arrivare fino ad Elvis e Chuck Berry.

Le citazioni vengono proposte con diverse modalità: dalla parafrasi di un testo alla parodia, dall'uso di una canzone come tema principale di una scena alla sua interazione diretta con qualcuno dei personaggi, fino alla comparsa in veste di guest star del cantante o del gruppo.
Prendiamo qualche esempio per meglio spiegare ognuna di queste situazioni:
In Missionario Impossibile Marge durante l'episodio dice "Hello, hello, hello... is there anybody out there?", niente meno che la parafrasi dell'inizio di Confortably Num dei Pink Floyd.
In Mogli e Moto dei Paesi Tuoi si può ascoltare Mentalhouse Rock, una simpatica parodia della Jailhouse Rock di Elvis Presley.
All along the Watchtower di Jimi Hendrix fa invece da sottofondo alle imprese degli hippie dentro il laboratorio di Burns in Mamma Simpson; in questo caso i personaggi chiamati in causa non ascoltano direttamente la canzone, rivolta solamente allo spettatore.
Al contrario capita spesso che qualche protagonista ascolti, canti o interagisca consapevolmente con una canzone; chi non ricorda il blasfemissimo Homer che, in chiesa e mezzo nudo, canta e balla al ritmo di I was made for Lovin' you dei Kiss in Non per Soldi ma per Preghiere.
Infine le dirette presenze: The Who, Aerosmith, Red Hot Chili Peppers, Tom Jones, Rolling Stones, Smashing Pumpkins, Peter Frampton, Kid Rock... Questi e molti altri artisti sono apparsi in vari episodi intenti a suonare alcuni dei loro pezzi più celebri.

La scena televisiva

Opposto è il discorso inerente al mondo della televisione e delle varie serie animate e non. Prima dei Simpson il panorama era relativamente scarno, al telespettatore erano offerti i Flinstones e poco altro.
Il vero boom innovativo lo portarono proprio Groening e soci, introducendo nel mondo americano nuovi personaggi e nuove tematiche sociali. Il centro dell'attenzione si spostò in direzione della famiglia media americana alle prese con normali problemi di quotidianità. Non potendo ispirarsi a serie simili i nostri produttori dovettero sfruttare e soprattutto riadattare quel che trovarono lungo il loro percorso formativo.
Da vent'anni a questa parte, considerato il successo planetario dei Simpson, molti altri scrittori tentarono la via televisiva: spuntarono dunque South Park, King of the Hill, Futurama, i Griffin, American Dad, Malcom e The Office...
A modo loro ognuna di queste serie ha sfruttato il format ideato dai Simpson, copiandone vari e svariati aspetti fin quasi al plagio (come nel caso de i Griffin); leggermente differenti risultano invece Futurama (tra l'altro ideato anch'esso da Groening) e South Park.

A cura di Paolo (Zyw)