Ricerca:
                                                                                                                                                                                                  In questo periodo I Simpson non sono trasmessi su nessun canale televisivo Italiano, visita sempre l'Hoemrata e iscriviti alla NewsLetter per restare sempre aggiornato.                                                                                                                                                                                                   
il cartone il film il cartoneil cartoneextras

HOMEPAGE > IL CARTONE > EPISODI CAPSULA

Capsula

Vedovo nero [8F20]

Capsula dell'episodio

fiogf49gjkf0d
[L’ episodio inizia con un cartone in TV con dei dinosauri parlanti]
Papà dinosauro: la vuoi spegnere quella musica rock’n’roll?
Piccolo dinosauro: eh… ciucciati lo stegosauro!
[Homer, Maggie, Lisa e Bart, vestiti elegantemente, guardano la TV e ridono]
Lisa: questi dinosauri parlanti sono più veri della maggior parte delle famiglie veritive!
[in TV un cucciolo di dinosauro prende a padellate sulla testa il papà dinosauro]
Homer [rivolto a Maggie]: eh eh eh! Guarda Maggie, hanno anche un marmocchio!
Bart: è come se avessero visto la nostra vita e trasportata sullo schermo!
[arrivano Marge e Patty, anche esse vestite eleganti]
Marge: ragazzi! So che non vedete l’ ora di conoscere il nuovo fidanzato di zia Selma!
[Homer fa una pernacchia]
Patty: ma prima che arrivi dovrei dirvi qualcosa che lo riguarda, qualcosa di conturbante…
[ognuno fa strani pensieri: Lisa immagina Selma con Elephant-man, Homer la immagina con la testa di [?] e Bart la immagina disgustato con lo stesso Homer]
Patty: vedete, zia Selma ha la fissazione di non voler morir da sola, perciò in preda alla disperazione ha aderito ad un programma di corrispondenza con detenuti, il suo nuovo amato è un galeotto.
Bart: che ficata! Può insegnarci come uccidere un uomo a vassoiate!
Marge: buono! Buono! Lui è un ex-detenuto! Ha pagato il suo debito alla società!
Patty: e allora perché non hai messo il servizio nuovo di posate?
Marge: perché no! [suona il campanello] Oh, sono loro! Dunque ricordatevi tutti di essere comprensivi ed indulgenti, per amore del quieto vivere, siamo d’ accordo?


[Marge apre la porta ed entrano Selma e un uomo col cappello]
Selma: gente voglio presentarvi…
[l’ uomo si toglie il cappello e mostra il volto: è Telespalla Bob]
Bart e Lisa [dopo un grido di paura]: Telespalla Bob! [e si nascondono dietro Marge]
Selma: che diavolo…
Telespalla Bob [entrando in casa]: Selma cara, la reazione dei bambini è piuttosto comprensibile! Vedi, Bart è lo Sherlock Holmes in pantaloncini che mi ha mandato in prigione!
Bart: il tuo nuovo fidanzato, zia, ha cercato di incastrare il grande Krusty per rapina a mano armata!
[Selma è sorpresa]


[la scena si sposta e ora tutti sono seduti a tavola a mangiare]
Homer: se un ragazzino caccoloso m’ avesse spedito in prigione, una volta fuori avrei subito cercato il suo indirizzo e gli avrei aperto un nuovo ombellico! [prende il coltello e lo usa come se stesse uccidendo qualcuno] Grrr… Grrr… e brutto spione!
[Bart è spaventato]
Telespalla Bob: ah, signor Simpson, sta dimenticando le prime due nobili verità del Buddha!
Homer: niente affatto!
Telespalla Bob: invece sì! Uno: l’ esistenza è infelicità; due: causa dell’ infelicità è il desiderio! Nel mio caso, il mio desiderio di fare programmi per bambini di alta qualità…


[Telespalla Bob comincia a raccontare e si vede lui con altri carcerati che raccolgono in campagna bicchieri e altre cose con sopra la faccia di Krusty]
Telespalla Bob [voce]: … quando la prigione pose fine a quel sogno divenni un ribollente calderone di rabbia e recriminazione!
[un poliziotto con gli occhiali da sole guarda la scena, Bob raccoglie un bicchiere con la faccia di Krusty e lo accartoccia, intanto passa una limousine bianca con dentro Krusty e una ragazza che bevono da due bicchieri, e la scimmietta Mr. Teeny che prende il bicchiere di Krusty e lo lancia fuori dalla macchina; il bicchiere finisce addosso a Bob sporcandolo]


[la scena cambia e si vede Bob che si pettina nella cella]
Telespalla Bob [voce]: quando fui candidato al premio Emmy come miglior intrattenitore di supporto in un programma per bambini [si mette la cravatta] poteva essere la notte più sfavillante della mia vita! Ma non lo fu…


[La scena cambia e si vede Krusty nel teatro dove viene fatta la cerimonia per il premio Emmy, Krusty si mette davanti ai microfoni]
Krusty: i candidati sono: Mutandoni Sbragaloni [si vede un tizio truccato da clown con degli enormi pantaloni], Colonnello Vigliacco [si vede un uomo vestito da marinaio che trema per la paura], Pepito el gatto più grosso del mondo intero [si vede una persona con un costume da gatto col sombrero], Telespalla Bob [si vede Bob in un’ immagine dal penitenziario di Springfield] e… l’ aspirapolvere Succhiasù! [si vede un’ immagine di una aspirapolvere, e sotto c’ è scritto che adesso sta girando un film in Spagna]
[Krusty apre la busta]
Krusty: l’ Emmy va quindi a… non posso crederci! [triste] Telespalla Bob!
[viene dato l’ Emmy a Bob mentre è in prigione, Bob è contento]
Telespalla Bob [rivolto a Krusty]: io un Emmy l’ ho vinto! Tu non ne vincerai mai, brutto pupazzaccio a molle!
Krusty: attento a non farlo cadere sotto la doccia, Bob!
Telespalla Bob: imbonitore da quattro soldi!
Krusty: [?]!
Telespalla Bob: [?]!
Krusty: scassaballe!
[una guardia cattura Bob e un dottore si avvicina con una siringa]
Telespalla Bob: lasciatemi! Lasciatemi!
[il dottore fa l’ iniezione con la siringa a Bob, che si addormenta]
Krusty [rivolto al pubblico]: ora… per il clou della serata il miglior film trasposto in video!


[la scena ritorna a casa Simpson, a tavola]
Telespalla Bob: sapete che significa la prigione per un meritevole tradizionalista come me?


[il racconto prosegue e si vedono le celle della prigione molto piene; un poliziotto sbatte un prigioniero in uno sgabuzzino dove ci sono altri carcerati]
Telespalla Bob [voce]: nella nostra cella sovrappopolata diventammo poco più che bestie!
[Bob è in cella con un gruppo di carcerati]
Telespalla Bob: chi ha usato il mio burro di cacao?
[una mano di un detenuto col burro di cacao in mano spunta dal gruppo]
Detenuto: ah… sono stato io, tieni!
Telespalla Bob [triste]: non lo voglio più!


[la scena cambia e si vede Bob con davanti una tastiera che stampa targhe per auto]
Telespalla Bob [voce]: l’ unica mia gene fu quella di covare un’ orribile vendetta contro il ragazzo che mi aveva fatto rinchiudere!
[le targhe che stampa sono RIP BART, DIE BART, BART DOA e IH8 BART; Bob sorride]


[la scena torna a casa Simpson, a cena]
Bart: cacchio! Che fifa!
Telespalla Bob: se avessi voluto ucciderti ti avrei tirato il collo come una gallina non appena varcata questa soglia!
[si avvicina a Bart con aria minacciosa; la famiglia è preoccupata]
Telespalla Bob: ma poi che razza di ospite sarei stato?
[Bob ride e poi tutti ridono tranne Bart]
Telespalla Bob: allora, dov’ ero rimasto? Ah, sì, alla mia decadenza…


[il racconto prosegue e si vede Bob in prigione con l’ Emmy in mano, e due guardie che cercano di prenderlo]
Telespalla Bob: non potete prendervi il mio Emmy!
Guardia: ehi, conosci le regole…
[prende l’ Emmy a Bob]
Telespalla Bob: no.. no…
Guardia: i premi per essersi distinti nello spettacolo sono vietati! Niente Emmy, niente Oscar, neanche la coppa del nonno!
[lancia l’ Emmy a un’ altra guardia, che lo mette in un baule pieno di altri premi]


[la scena torna a casa Simpson, a cena]
Telespalla Bob: il fato può essere tanto crudele quanto gentile…


[il racconto continua, Bob è sdraiato, e gli danno una lettera]
Telespalla Bob [voce]: …dal programma di corrispondenza con detenuti qualcuno mi rispose!
[Bob apre la lettera e legge; si sente la voce di Selma]
Selma [voce]: caro numero 24 601, ho bisogno di un uomo e non riesco a trovarne uno tra i ligi alla legge, ho un impiego fisso e un hobby creativo, intentando cause e perturbative, divido un appartamento con la mia sorella gemella, accludo una foto di noi due sul tandem, non ricordo quale delle due sia io.
[Bob vede la foto di Patty e Selma sul tandem ed è felice]


[la scena si sposta e si vede Bob che scrive una lettera]
Telespalla Bob [pensa]: cara Selma, la tua ultima lettera ha scatenato una rissa nell’ ala di massima sicurezza del mio cuore!
[Selma legge la lettera mentre è nella vasca da bagno, e, emozionata va sott’ acqua]

[ora Bob osserva un fiore]
Telespalla Bob [voce]: come un solitario asfodelo spuntato nel cortile della prigione…
[il fiore viene calpestato]


[ora Bob guarda Selma da dietro il vetro]
Telespalla Bob [voce]: …il nostro amore è sbocciato nonostante gli ostacoli!
[Bob e Selma guardano due che, anche avendo il vetro in mezzo, si baciano]
Telespalla Bob: Selma… posso anch’ io?
Selma: ah ah ah… sulla guancia!
[Selma schiaccia la guancia contro il vetro e Bob bacia il vetro]


[La scena cambia e si vede Bob che taglia un pollo con altri carcerati]
Telespalla Bob [voce]: ispirato dall’ amore, io, 24 601, decisi di diventare un recluso modello!


[si vede Bob che suona un violino davanti a due roulotte]


[si vede Bob fare le valigie e prendere una foto di Selma]
Telespalla Bob [voce]: dissi addio ai miei compagni di cella e me ne andai con la donna che amavo!


[Bob è all’ uscita del carcere, e abbraccia un carcerato]
Telespalla Bob: Sfregiatore!
[ne abbraccia un altro]
Telespalla Bob: Rompighiaccio!
[abbraccia Serpente]
Telespalla Bob: Serpente! Tu sei quello che mi mancherà più di tutti!


[il racconto è finito e la scena torna a casa Simpson, tutti sono sorpresi]
Lisa: che bellissima storia, Telespalla Bob! Hai dimostrato che il nostro sistema carcerario a porte girevoli funziona!
Marge: Selma, non ti avevo mai visto tanto felice! Squittisci come una ragazzina!
[Selma ridacchia emozionata]
Patty [accendendosi una sigaretta]: devo ammetterlo, uno così, lo catturi una volta sola nella vita!
Telespalla Bob: già, spero che anche la polizia la pensi così!
[tutti ridono, ma Bart si arrabbia]
Bart: non riesco a credere alle mie orecchie! Quest’ uomo ha incastrato Krusty il Clown! [indica Bob]
Marge: Bart!
Telespalla Bob: infatti è così! E vorrei ringraziarti per avermi acciuffato, Bart!
[Bob si copre gli occhi e con la sua mano tocca quella di Bart]
Telespalla Bob: hai afferrato il timone della mia barca diretta agli inferi e l’ hai indirizzata dritta verso le assolate spiagge di Selma!
[Homer solleva un bicchiere]
Homer: udite udite!
Telespalla Bob: Selma… ti dispiacerebbe se facessi qualcosa di azzardato e scioccate dinnanzi alla tua famiglia?
Selma: va bene… [si toglie la sigaretta dalla bocca] però niente lingua! [fa il gesto di baciarlo]
Telespalla Bob: per quanto baciarti sia come baciare un divino posacenere non intendevo questo!
[scende dalla sedia e si mette in ginocchio davanti a Selma]
Telespalla Bob: Selma, vuoi tu sposarmi?
[Selma è contenta; Bart si alza rovesciando in terra la sedia e indicando Bob]
Bart: non essere sciocca, zia Selma! Quell’ uomo è feccia!
Selma: allora chiamami… signora Feccia! [si alza e si abbraccia con Bob; Bart è preoccupato]


[la scena si sposta, e adesso Bob e Selma sono al ristorante “the happy sumo” su un piccolo palco cantando la canzone “Something stupid”; mentre cantano si vedono Bob e Selma su un pedalò vicino agli scarichi della centrale nucleare, poi sono dal parrucchiere e Bob ha un casco grande e lungo, poi sono sulla spiaggia e si vedono le impronte piccole dei piedi di Selma e accanto le impronte lunghe dei piedi di Bob, infine, corrono in un campo di fiori]


[la scena si sposta e si vede Selma seduta e emozionata]
Selma: ah… uhm… mio dio! [rivolta a Bob, che le massaggia i piedi] Mi potresti passare la pietra pomice sui calli?
Telespalla Bob: avec plesire! [strofina la pietra pomice nel piede di Selma]


[la scena si sposta e Selma indica su una tabella con le lettere le varie lettere ad Hans “uomo talpa”; Selma indica una “E”]
Hans: “A”!
[Selma indica una “F”]
Hans: “G”!
[Selma indica una “P”]
Hans: “Q”!
[Selma indica una “T”]
Hans: ehm… sette!
Selma: si è avvicinato! Possa lei guidare con prudenza e trovare il vero amore! [da ad Hans la patente]


[la scena si sposta a casa Simpson, di sera, tutti stanno guardando la TV e si sente l’ annunciatore]
Annunciatore in TV: torniamo al ventisettesimo telethon annuale di Krusty il Clown per chi soffre di mal d’ auto!
[in TV si vede Krusty vicino a un contatore, e tanta gente tra il pubblico]
Krusty: timpani!
[dopo un rullo di timpani il contatore indica una grossa cifra]
Krusty [contento]: uh uh! Ah! Vi amo ragazzi miei! Ah! Vi amo gente! [triste] Poveri piccoli! è così tragico… [si vede tra il pubblico i bambini che stanno male] così nauseabondo! Dovesse vedere il pullman col quale sono arrivati allo studio!
[Krusty piange rumorosamente]
Krusty [subito di umore normale]: ora cosa c’ è? Ah già! Ed ora… un uomo che voi tutti conoscete bene! Il presidente della compagnia! Voi sapete di chi sto parlando, vero? Esci fuori marpione!
[arriva un uomo anziano e va da Krusty; in sottofondo si sente una musica]
Presidente della compagnia: ciao Krusty, c’ è un vecchio amico dietro le quinte che muore dalla voglia di salutarti!
[arriva Telespalla Bob, e tutto il pubblico si alza]
Voce dal pubblico: non posso crederci! Pensavo che rimanesse in carcere per anni!
[Bob fa cenno di abbracciare Krusty]
Krusty: vieni qui tu!
[Krusty e Bob si abbracciano]
Telespalla Bob: ah ah! Vecchio clownaccio che non sei altro!
Krusty: mi sei mancato!
Telespalla Bob [rivolto al pubblico]: questo, amici è un tesoro nazionale!
Krusty: l’ idiota che ho assunto per rimpiazzarti non sa neanche far fischiare il tuo fischietto!


[si vede Telespalla Mel guardare la televisione]
Telespalla Mel [triste]: non posso essere altro che me stesso!


[la scena torna davanti alla TV]
Telespalla Bob: Krusty, potrai mai perdonarmi per averti incastrato e fatto sbattere in galera?
Krusty: se controllano la contabilità di questo telethon mi ci risbattono subito! [fa l’ occhiolino a Bob]
[mentre guarda la TV Marge, Homer e Lisa sono commossi]
Bart: quel Telespalla Bob è un fasullo niente di buono dello spettacolo!
Lisa: dai, Babi, se Krusty ha trovato uno spiraglio nel suo cuore per perdonarlo, certamente puoi farlo anche tu!
[in televisione Bob è in mutande e Krusty lo prende a calci ridendo]
Telespalla Bob: oh, Krusty non so esprimerti… [Krusty gli da un calcio] quanto tutto questo… [Krusty gli da un altro calcio buttandolo a terra] mi sia mancato!


[la scena si sposta a casa Simpson, di giorno, Marge, Bob, Patty e Selma sono seduti al tavolo e Homer apre il frigo]
Marge [rivolta a Selma]: ora, riguardo al tuo abito da sposa… mmm… non so bene come dire…
Selma: bianco!
Marge: bianco… [scrive su un foglio] e cosa preferisci per antipasto?
Homer: uh, antipasto, mitico!
Telespalla Bob: beh, Homer, tu sembri una buona forchetta… cosa possiamo servire?
Homer: beh, non puoi sbagliare con i… salsiccini da coctail! Sono tanto gustosi quanto belli a vedersi e vengono serviti con una deliziosa salsa rossa, sembra ketchup, ha il gusto del ketchup, ma fratello, non è ketchup! Capisci?
Telespalla Bob [rivolto a Selma]: beh, la sua argomentazione è fondata!
Selma: ah, prendi quello che ti pare, tanto, per me tutto ha il sapore del polistirolo!
Telespalla Bob: Selma cara, sono davvero confuso!
[Bart entra e apre il frigo]
Selma: sai, quand’ ero piccola stavamo giocando a sparare razzi dalle bottiglie quando uno mi si è infilato nel naso! Da allora ho perso per sempre il senso del gusto e dell’ olfatto!
Marge [scrivendo sul foglio]: va bene, abbiamo salsiccini da coctail e polpette svedesi!
Telespalla Bob: Selma, temo che questo matrimonio cominci ad essere al di sopra dei nostri mezzi! Ho già speso otto dei dieci dollari che mi dettero quando lasciai la prigione!
Selma: ehi, sta calmo! Te l’ ho detto che i soldi ce li ho! [Bart si gira mentre beve una bibita] Ho comprato delle azioni di una compagnia di lacrimogeni prima che crollassero le istituzioni!
Telespalla Bob: Selma, questo è meraviglioso! Spero solo che la gente non creda che io ti sposi per il tuo denaro anziché per le tue… qualità più intime segrete!
[Bart osserva tutto e beve rumorosamente dalla cannuccia]


[la scena cambia, e, di notte, Bob e Selma sono su una carrozza]
Telespalla Bob: domani saremo il signore e la signora Terwilliger! Non è grandioso?
Selma: ehi, Bob, volgi un po’ di quel miele da questa parte!
[Bob e Selma si baciano, poi si abbracciano, ma Selma vede l’ orologio]
Selma: ehi! Per tutti i cherubini! [spinge via Bob] Mancano dieci minuti all’ inizio di McGyver! [si avvicina al cocchiere con in mano dei soldi] Cocchiere, cinque dollari e a casa!
[il cocchiere è Barney]
Barney: agli ordini, milady! [fa un rutto]


[la scena cambia: Selma entra a casa sua; Patty è seduta sul divano]
Selma: cosa mi sono persa?
Patty: McGyver indossava una canottiera succinta!
Selma: porca! [da un calcio a uno sgabello]
[arriva Telespalla Bob]
Telespalla Bob: ma allora non sono l’ unico uomo della tua vita!
Selma: siediti e sta zitto!
[Ora Bob è seduto sulla poltrona e guarda la televisione insieme a Patty e Selma]
Un signore: muchas gracias, seńor McGyver, per aver salvado el nuestro villaje!
McGyver: non ringrazi me! Ringrazi la forza di gravità della luna!
[Bob è annoiato; Selma e Patty accendono le sigarette]
Selma: quel McGyver è veramente un genio!
Telespalla Bob: prima di tutto non è un genio, è un attore! E neppure un granché se vuoi saperlo!
[Selma si alza dal divano indicando Bob]
Selma: è una bugia! è una bugia!
Telespalla Bob: no, Selma, questa sarebbe una bugia [fa dei gesti con le mani]: era un raro pezzo di maestria che pochi possono ammirare!
[Selma se ne va piangendo]


[ora la scena è a casa Simpson, sempre di notte; Selma in lacrime e Marge sono abbracciate sul divano e Bart è seduto vicino]
Selma [piangendo]: è stato così crudele… le cose che ha detto… non sono vere!
Marge: su… su…
Bart [contento]: oh, beh, pare che il matrimonio non si farà! [canticchia]
Marge: Bart, smettila!
Selma: no! Ha ragione! Siamo un’ unica cosa: ami me, ami McGyver! Questo matrimonio non s’ ha da fare!
[entra Bob e va dove è Selma]
Telespalla Bob: Selma, non so proprio che dire!
Selma: dimmi soltanto che ti piace McGyver!
Telespalla Bob: ebbene io… io… non ci riesco! [si siede sulla poltrona] Persino l’ inseguimento mi sembrava paradossale!
[Selma scoppia a piangere; Homer, seduto sull’ altra poltrona, si alza]
Homer: Oh, volete darci un taglio, voi due? Io detesto tutti i programmi che piacciono a Marge, ma non è la fine del mondo? Sapete perché?
Selma: no!
Telespalla Bob: vai avanti!
Homer: ogni volta che Marge sceglie uno dei suoi programmi non violenti, io mi faccio una passeggiata, vado al bar, me ne scolo un paio, e barcollando torno a casa voglioso d’ amore! [si siede vicino a Marge]
Telespalla Bob: molto bene, Selma, quando tu guarderai McGyver mi farò una salutare passeggiata, e al mio ritorno sarò più innamorato che prima![si in ginocchia davanti a Selma]
Selma: oh, Bob!
[Bob e Selma si abbracciano]
Bart: a Bart non piacere! Cattiva medicina! Augh!


[la scena si sposta in chiesa, il giorno del matrimonio; Maggie attraversa la chiesa portando i fiori e cadendo diverse volte, Bart e Lisa sono seduti in una panca]
Lisa: avrei potuto fare io la damigella, non sarei caduta in continuazione!
Bart: ehi, ciuccellona, hanno scelto Maggie, va bene?
Lisa: si vede che tengono di più all’ insulsa bellezza che alla competenza!
[Bob e Selma sono davanti al reverendo Lovejoy]
Reverendo Lovejoy: vuoi tu, Bob, prendere Selma promettendo di esserle fedele nella buona e nella cattiva sorte finché morte non vi separi?
[Bart guarda Bob e si immagina che lui sia la morte con la falce]
Telespalla Bob [sottoforma di morte]: lo voglio!
[Bart è spaventato]


[la scena si sposta nella stanza della chiesa dove viene festeggiato il matrimonio: i musicisti suonano; lisa balla col nonno; a Barney e a Boe vengono serviti due bicchieri con una bottiglia di vino: Boe prende il bicchiere e Barney beve dalla bottiglia; Homer sta mangiando tramezzini da un vassoio che tiene in mano un cameriere, poi passa un altro cameriere con un vassoio]
Homer: ehi! Ragazzo salsiccini, dove credi di andare?
[gli si avvicinano molti camerieri e homer mangia ogni cosa dai loro vassoi; intanto Patty osserva Selma e Bob ballare]
Patty: eccomi qua, sono l’ unica single rimasta in famiglia!
[guarda Homer mangiare in continuazione dai vassoi]
Patty: beh… potrebbe esserci di peggio!
[Marge ha una videocamera e vede Krusty seduto a un tavolo]
Marge: oh, ecco Krusty il Clown! [chiama Krusty] Krusty! Krusty! Di qualcosa di divertente!
[Krusty è inquadrato]
Krusty: ehm… vediamo… una barzelletta… divertente… ehm… ok! Un tizio entra in un bar e tira fuori un piccolissimo pianoforte di un pianista alto trenta centimetri! Oh! Aspetta, non la posso raccontare questa! Uh uh!
[Bob è in piedi davanti a un tavolo con un microfono e Selma è seduta]
Telespalla Bob: cari amici! Quarantuno anni fa, Dio prese settantotto chili erotti di creta e mi creò una donna! E per questo io lo ringrazio!
[Selma si alza]
Selma: volevo solo dire, su consiglio del mio neo-marito, che ho deciso di smettere di fumare!
[gli invitati sono contenti]
invitati e Marge: brava! Brava! Brava!
Homer: mitica!
[Selma riprende il discorso]
Selma: tranne che dopo i pasti e dopo McGyver!
Telespalla Bob: oh, Selma cara, tu ci seppellirai tutti! [Bob ride; Bart va dal commissario Winchester, che mangia una fetta di torta]
Bart: commissario! Lei che è un uomo di mondo non si fida di Telespalla Bob, vero?
Winchester: ah, rilassati, guaglio’! Se avesse voluto commettere un crimine avrebbe invitato il poliziotto numero uno della città? Ma dov’ è che ho messo la mia pistola? Ah, già, l’ ho posata quando ho preso una fetta di torta!
[Si vede la pistola davanti ai piatti con la torta; due bambini prendono i piatti]


[Bob e Selma escono dalla chiesa e la gente butta il riso]
Gente: auguri! Evviva gli sposi!
[Bob e Selma vanno davanti alla macchina]
Patty [rivolta a Selma]: non so proprio cosa dire!
Selma: di solo quello che io voglio sentire!
Patty: sto morendo di gelosia!
Selma: grazie! [Patty e Selma si baciano in guancia]
[la macchina con le lattine attaccate dietro parte]
Gente: evviva gli sposi! Evviva!


[è notte; Bob è in macchina e Selma dorme]
Telespalla Bob: sì, uccellino mio, goditi il tuo riposo, la cerimonia è stata stressante per te e la luna di miele sarà… da morire! [Bob scoppia in una grande e lunga risata malvagia, e si vede che la targa dell’ auto è IH8 BART; una lattina si stacca e rotola nella strada]


[la scena cambia e si sposta davanti al televisore di casa Simpson, sullo schermo appare Selma]
Selma: eh… benvenuti alla nostra video-luna di miele! Stiamo usando la videocamera che ci ha regalato il cugino Dott, e la videocassetta che ci ha regalato… [fa vedere la custodia di una cassetta]
[la famiglia sta guardando la televisione]
Homer: ehi, una volta finita possiamo registrarci sopra? [si mette a ridere]
Selma: ecco le cascate di Shelbyville [nel video si vedono due alte cascate dalla finestra], il sasso “che rotolone” [dalla finestra si vede un grosso macigno che rotola continuamente in un avvallamento fra due montagne], ed ecco un’ altra veduta mozzafiato: il mio maritino nuovo di zecca! [inquadra Bob che scuote arrabbiato un fattorino]
Telespalla Bob [rivolto al fattorino e scuotendolo]: volevo una stanza col caminetto! Brutto scimmione portabagagli senza cervello! [lo prende a schiaffi col depliant] Come quella del vostro depliant! [si rende conto che Selma lo sta inquadrando] Oh, Selma cara! Stavo solo facendo due chiacchiere col mio amico… [guarda il cartellino al fattorino] Dennis! Ora un bel sorriso alla camera! [il fattorino sorride preoccupato] Bravo, giovanotto!
[tutti guardano la TV e la cassetta continua; Bob ha ora il caminetto e accende il fuoco]
Telespalla Bob: ah, fuoco! Flagello di Prometeo! Progenitore della carne alla brace! Annientatore del legno secco! [si rende conto che Selma lo riprende] Oh, Selma cara! Tu e la tua videocamera! [cammina per la stanza fino ad arrivare davanti a Selma che è coperta dal lenzuolo] Che ne dici se la spegnessimo per un po’?
Selma [togliendo il lenzuolo]: per fare l’ amore?
Telespalla Bob [triste]: temo alquanto di sì!
[la videocassetta finisce]
Marge: oh, che carini!
Bart: perché Telespalla Bob ha questa voglia matta di avere un caminetto?
Marge: perché vuole che la sua luna di miele sia romantica!
Bart: romantica? Con zia Selma?
Marge: forse tu sei troppo piccolo per capire!
[Bart è sospettoso]


[la scena cambia e si sposta nell’ albergo di Shelbyville dove stanno Bob e Selma; Bob esce in mutande dalla stanza da letto dove si trova Selma, va in bagno e si lava disgustato]
Selma: oh, mi è caduta un’ otturazione!
Telespalla Bob: anche l’ omicidio ha i suoi aspetti negativi!
[Bob si mette l’ accappatoio]
Selma: Bob… me lo faresti un massaggino ai piedi?
[Bob è disgustato, ma va da Selma]
Telespalla Bob: tesoro, lo fai sembrare un lavoro ingrato!
[si siede sul letto e massaggia i piedi a Selma]
Selma: ah, ah… che bello!
Telespalla Bob [sottovoce]: presto ti ucciderò!
Selma: eh?
Telespalla Bob: ton pied est il bon! E’ francese: il tuo piede è profumato!
[Selma si tranquillizza]
Telespalla Bob [sottovoce]: cocca, preparati a morire!
Selma: eh?
Telespalla Bob: be pode be mudù! E’ sanscrito, significa le tue dita sono un olezzo!
[Selma si tranquillizza]
Telespalla Bob [sottovoce]: voja matar usted!
Selma: cosa?
Telespalla Bob: è spagnolo, tesoro! Vuol dire voglio farti a pezzettini!
Selma: come dici?
Telespalla Bob: sai, cara, credo proprio che sia l’ ora del tuo amato McGyver! [si guarda l’ orologio]
Selma [guardandosi l’ orologio]: ehi! Hai ragione!
[Selma va via]


[la scena si sposta e Selma guarda la TV; Bob gli mette vicino le sigarette, va ad aprire il gas e si dirige verso la porta]
Telespalla Bob: vado a fare la mia passeggiata!
Selma: eh!
Telespalla Bob [chiudendo la porta e sottovoce]: non dimenticare di morire!


[la scena si sposta a casa Simpson; tutti guardano la TV; entra Patty]
Patty: din-don! Gente, mi sentivo un po’ sola senza la mia Selma… vi dispiace se guardo la TV con voi?
Marge: oh, ma figurati, Patty!
Annunciatore in TV: questa sera su McGyver…
[Bart ha un’ intuizione e pensa sempre “McGyver”, “McGyver”, “McGyver”]
Bart [alzandosi davanti al televisore e urlando]: zia Selma ha solo un’ ora di vita!
Homer: ehi! Giù la davanti!


[la scena si sposta e Bob è in un ristorante e guarda Selma guardare la TV dalla sua finestra; Bob ha in mano un bicchiere di spumante e lo agita verso Selma]
Telespalla Bob: addio!
[Bob beve lo spumante e mentre lo fa si sente un’ esplosione, tutta la gente scappa urlando dal ristorante tranne lui, che ha un telefono davanti: alza la cornetta e parla]
Telespalla Bob: reception! C’ è stata un’ esplosione nella mia camera! [si vede la camera distrutta]


[ora Bob arriva alla camera; entra dentro e vede che è tutto distrutto; c’ è anche la sedia dove era seduta Selma, che è girata e rotta]
Telespalla Bob [andando verso la sedia]: povera Selma! Stavi trascorrendo una bellissima serata, e poi rovino tutto sussurrandoti nell’ orecchio [canta] io ti esplodo… [gira la poltrona, ma li è seduto Bart]
Bart: ciucciati il calzino! Qui l’ unica vittima è il direttore dell’ albergo a cui hai distrutto l’ unica souite non assicurata!
Telespalla Bob [sorpreso]: Bart! [colpisce una lampadina che illumina l’ entrata: la si trova Selma] Selma!
[Selma gli da uno schiaffo]
Selma: hai tentato di uccidermi! Voglio la separazione!
[entrano i poliziotti Winchester, Eddie e Lou che puntano la pistola a Bob]
Telespalla Bob: il mio piano degno d’ un genio! Sfumato!
Bart [rivolto a Winchester]: pensa che ci sia un posto nel suo carcere per uno che c’ è ricascato?
Winchester: beh, francamente no, ma questo non ci ha mai fermati prima d’ ora!
[Lou ammanetta Bob]
Telespalla Bob: Bart, debbo sapere! Come hai trovato il filo di Arianna?
Winchester: sì, Bart! Dicci tutto!
Bart: beh, mi pare brutto dire al poliziotto numero uno della città come fare il suo lavoro!
Winchester: no no… prego! Una ripassatina fa sempre bene!
Bart: ok…


[Bart ricorda Bob che litigava col fattorino]
Bart [voce]: Telespalla Bob voleva a tutti i costi il caminetto! Ma perché? Poi ci sono arrivato: il gas! [si vede Bob che apre il gas] Sicuramente chiunque avrebbe avvertito la perdita di gas, tranne zia Selma!
Selma [voce]: ho perso per sempre il senso del gusto e dell’ olfatto!
Bart [voce]: lei guardava felicemente il suo McGyver, ignara che la propria stanza si stesse silenziosamente riempiendo di gas naturale! Per farla esplodere bastava una semplice scintilla… diciamo, una sigaretta! [si vede il pacchetto di sigarette che Bob le aveva dato]
Selma [voce]: ho deciso di smettere di fumare, tranne che dopo i pasti e dopo McGyver!
Bart [voce]: l’ unica sua speranza era un vispo ragazzino e il suo padre tardo di mente!


[il racconto continua e si vede Bart che parla con Homer]
Bart: pa’! Quando zia Selma accenderà la sua sigaretta al termine di McGyver sarà spedita all’ altro mondo!
Homer: puoi ripetere?
[si vede prima Bart che accende il fornello con un fiammifero, poi che fa leggere un libro ad Homer, poi che gli fa un disegno e poi che usa dei pupazzi]
Bart [voce]: dopo aver tentato per ben quattro volte di spiegarlo ad Homer l’ ho spiegato a mamma e eravamo a cavallo! [si vede Bart che parla con Marge]
Homer: alla simpson-mobile!
[la macchina parte; si vede Selma che spegne il televisore, mette la sigaretta in bocca, prende un fiammifero, lo sta per accendere, ma la porta si spalanca ed entrano tutti i Simpson]
Bart: nooo! [corre verso Selma e allontana il fiammifero dalla scatola]


[il racconto di Bart finisce e la scena torna nella stanza distrutta]
Telespalla Bob: un momento! Se avete salvato Selma come mai la stanza è esplosa?
Winchester: te lo dico io! Con i miei ragazzi…


[si vede Winchester, Homer, Eddie e Lou che fumano sigari; Winchester ha in mano un fiammifero]
Winchester [voce]: festeggiavo la buona riuscita del lavoro quando distrattamente gettai un fiammifero nel luogo del suddetto reato! [Winchester getta il fiammifero che finisce oltre la porta aperta facendo esplodere la stanza]
Winchester: uh… m’ aggio scurdato o’ gas!


[il racconto di Winchester finisce e Bob viene portato via da Eddie e Lou]
Telespalla Bob: tornerò! Non potete tener dentro un gentelman come me! E quando cambierà il vento io sarò di nuovo fuori! Con tutti i miei amici criminali! [Bob scoppia in una grandissima risata malvagia mentre Eddy e Lou lo portano in un’ ascensore, chiudono le porte e scendono]
Selma: mi sento proprio una stupida!
Marge: beh, ha ingannato quasi tutti! Tutti tranne un ragazzino che non ha mai cessato di essere diffidente!
[accarezza Bart]
Bart: grazie mamma! [rivolto a tutti] Mi sono gasato! Andiamo via sgassando prima che ci ingasiamo tutti quanti!
[tutti ridono e finisce l’ episodio]




[un caloroso ringraziamento a Vecchiogil]