Ricerca:
                                                                                                                                                                                                  In questo periodo I Simpson non sono trasmessi su nessun canale televisivo Italiano, visita sempre l'Hoemrata e iscriviti alla NewsLetter per restare sempre aggiornato.                                                                                                                                                                                                   
il cartone il film il cartoneil cartoneextras

HOMEPAGE > IL CARTONE > EPISODI CAPSULA

Capsula

Bart l'assassino [8F03]

Capsula dell'episodio

fiogf49gjkf0d
[Il Sole splendente illumina attraverso la finestra la camera di Bart; suona la sveglia Krusty...]
Bart: buongiorno mondo! [scendendo dal letto mette il piede su un giocattolo pungente] Ahio! Ahi Ahi…

[in cucina mentre Lisa fa colazione con i cereali...]
Bart: buongiorno Lisa...
Lisa: come mai tutta questa felicità?
[intanto prende dalla dispensa i cereali marca Krusty]
Bart: perché non dovrei essere felice? E’ una bellissima giornata, ho fatto i compiti, ho attivato il mio antisfiga e oggi pomeriggio andrò in gita con la scuola! E ho rimediato un autentico distintivo fluorescente della polizia! [cercando dentro la scatola] Mmm… Ehi a qui dentro non c’e’…. Me l’hai fregato…
Lisa: ma chi lo vuole il tuo stupido distintivo di Polizia?
[Homer entra in cucina con il distintivo attaccato alla camicia]
Homer: ehi guardate che ho io un autentico distintivo di Polizia ufficiale: a tutte le auto uscite con le mani in alto e i piedi in basso. Dehehiho!
Bart: ehi quello è il mio distintivo Homer.
Homer: prego: agente Homer Dehehiho!

[Bart sale le scale e si affaccia alla sua camera proprio mentre il Piccolo aiutante di Babbo Natale gli sta mangiando i compiti]
Bart: ma ciucciati il calzino tu e Agente Homer! Aaah! Hai mangiato i mie compiti! Non sapevo che i cani lo facessero veramente.
[il cane sputa un pezzetto del quaderno in cui si legge '9 x 9 = 100']

[si sente un clacson suonare e dalla finestra Bart vede arrivare il pulmino della scuola. Scende di corsa...]
Bart: mmh? Aspetta, aspetta! Oh? Ompf!
[la porta gli si chiude in faccia; il pulmino parte e Lisa lo saluta malignamente. Subito dopo il cielo si oscura improvvisamente e comincia a diluviare; una macchina passa sopra una pozzanghera e lo schizza completamente. Appena apre la porta della scuola però torna il sereno ed un arcobaleno gigante si staglia sullo sfondo]

[in aula...]
Kaprapall: Bart Simpson sei in ritardo! Compila la giustificazione!
Bart: ma sono solo 5... 10 … 20 … 40 minuti . Cacchio è tardi!

[durante l'intervallo, in cortile, Bart gioca alla sbarra per la ginnastica...]
Bart: ehi ragazze guardatemi guardatemi!
[rimanendo appeso si mette a testa in giù ma gli si strappano i pantaloni sul retro]
Ragazze: ahahaha!
Bart: ehm potete smettere di guardare ades... [una palla da rugby lo colpisce in faccia e Bart cade a terra] Oh!
Ragazze: ahahaha!

[di nuovo in classe; mentre la maestra parla l'espressione di Bart passa da avvilita a felice; sul suo occhio si vedono ancora i segni della pallonata...]
Kaprapall: bene, è quasi l’una e voi sapete cosa significa: è l’ora della nostra gita scolastica alla ditta di cioccolato! Sono certa che avrete portato tutti il permesso scritto dei vostri genitori.
Bart [lancia un urlo disperato; stacco sul letto di Bart con la giustificazione poggiata sopra: a chiare lettere compare la firma di Marge. Di nuovo in aula, Bart lascia cadere la testa sopra il libro aperto]: cavolo che giornata!

[gli alunni, tranne Bart, salgono sul pulmino...]
Lisa: io mi mangerò otto pezzi di cioccolato!
Ralph: io mi abbufferò di cioccolato fino a vomitare!

[nell'ufficio del direttore...]
Skinner: ohoho! Non preoccuparti Bart, troveremo qualcosa di divertente da farti fare! Ah ci sono! Ecco qui una scatola piena di buste aperte per la riunione dei genitori.
Bart: vuole farmi leccare le buste?
Skinner: oh, leccare le buste può essere divertente, l’importante è prenderlo come un gioco!
Bart: che tipo di gioco?
Skinner: beh puoi vedere quante riesci a leccarne in un ora e poi tentare di stabilire un nuovo record!
Bart: a me sembra una schifezza di gioco!
Skinner: sì, bene. Comincia.

[intanto alla fabbrica di cioccolato...]
Milhouse: oh mio Dio è Cacao-Beanie!
Cacao-Beanie: eheh venite venite….
Lisa: penso che qui Bart si sarebbe divertito un mondo! Ma questo è l’unico modo perché abbia una lezione!

[in un grosso auditorium i bambini si apprestano a vedere un filmato sotto la supervisione delle due maestre]
Troy: benvenuti alla fabbrica di cioccolato, io sono Troy McClure, probabilmente vi ricorderete di me in film come la vendetta di Abe Lincon e il carro più svitato del West. La storia del cioccolato ebbe inizio con gli antichi atzechi. A quei tempi invece di essere impacchettato in confezioni igieniche, il cioccolato era avvolto in una foglia di tabacco e, invece di essere cioccolato puro come quello che abbiamo oggi, era misto a tabacco sfilacciato e non lo mangiavano; lo fumavano…

[ufficio del direttore...]
Skinner: non mi credevi quando ti ho detto che sarebbe stato divertente vero?
Bart: no, signore... Bleah!
[l'orologio segna l'1.35; con la lancetta dei secondi che avanza irregolarmente]

[fabbrica di cioccolato: i bambini si buttano sui nastri trasportatori e nei grossi contenitori metallici; altri prendono a calci Cacao-Beanie]
Milhouse: i miei occhiali!
Supervisore della fabbrica: per favore ragazzi, giocate igienicamente!

[ufficio del direttore: sono quasi le 3 del pomeriggio, mancano pochi minuti; la lingua di Bart è ricoperta di bollicine...]
Bart: poffo andae oa?
Skinner: cosa?
[Bart lo scrive su un foglio; si vede una pila altissima di buste...]
Bart: poffo andae oooa?
Skinner: mmm vediamo... Manca ancora un minuto per andare... Ma si perché no, ma non dire alla tua maestra che ti ho fatto andare a casa prima eh? Ehehe...
Bart: nn lo faò.

[appena esce dalla scuola mette un piede sullo skate e ricomincia a diluviare; per strada il pulmino di ritorno lo lava completamente; quindi una ruota si stacca, Bart perde il controllo e cade giù per una scalinata]
Bart: oaaah ahi oaaa uh. E adesso?
[Otto pistole vengono puntate contro il viso di Bart]
Bart: oh oh...

[Circolo dei Leciti Uomini d'Affari: Bart he sempre delle pistole puntate addosso]
Tony Ciccione: ehi da dove sbuca il ragazzino?
Bart: giù le mani dalla me….
Mafioso1: ma sentilo il ragazzo è tosto eh?
Mafioso2: c’ha fegrato!!
Tony Ciccione: chissà se è anche fortunato. Scegli un cavallo ragazzo: Shelbiville down terza corsa, che sia quello buono!
Bart: ciucciati il calzino!
Tony Ciccione: ciucciati il calzino? Ok vediamo…. [arrabbiato] Ehy aspetta un momento piccola canaglia, ciucciati il calzino è nella quinta corsa. Ho detto la terza corsa!
Bart: non farti infartare
Tony Ciccione: non farti infartare nella terza punta doppio! E mentre aspettiamo di vedere quanto sei fortunato, ti faccio fare un giro vedi questo è il nostro bar e da quella parte c’e’ la nostra slot machines e i tavoli da gioco.
Bart: che ficat….
Mafioso3: ehi capo ecco la chiamata per la terza corsa!
Cronista [alla radio]: mentre escono dalla curva fagioli farciti hanno un incollatura da yaba-daba-du. Due lunghezze dietro vi è Puzzone che è solo e Via Col Ventre. Ombre Rozze è in coda, ma ecco che arriva non farti infartare sul lato esterno e giunge solo al traguardo non farti infartare!!!
Tony Ciccione: ehi mi piace questo ragazzo non posso credere che lo stavamo per farlo fuori, sai miscelare i drink?
Bart: non lo so.
Lupara: io prendo un Manhattan.
Tony Ciccione: prepara un Manhattan per Lupara!
Bart: e non sono sicuro di…. [gli vengono puntate addosso alcune pistole]

[Bart inizia a cercare le dosi per fare un manhattan spolverando alcune schede appese al muro e inizia a preparare il cocktail]
[Lupara lo assaggia]
Tony Ciccione: allora?
Lupara: mizzega!
[Tony Ciccione spettina affettuosamente Bart che sorride compiaciuto]

[Casa Simpson. Marge e Bart sono alla porta d’ingresso]
Marge: hai trovato un lavoro? Cos’ è che fai?
Bart: umh… Le solite cose: miscelo drink, scelgo cavalli,spunto sigari sai, i lavoretti. [appoggiando il suo berretto all’appendiabiti e andando verso la cucina]
Marge: Bart tuo padre e io non vogliamo che tu faccia roba del genere! Homer digli qualcosa…
Homer [mentre sta mangiando un vaseto di gelato al cioccolato]: com’è la paga?
Bart: 30 bigliettoni a settimana.
Homer: io guadagno di più! [sempre intento a mangiare il gelato]

[Sottofondo musicale. Scene di Bart che lavora al circolo. Porta i drink ai mafiosi che giocano a poker e i giocatori mettono parecchi dollari di mancia nel grembiule del ragazzo. Un mafioso ha un poker d’assi, un altro ne ha cinque, mentre Tony Ciccione ne ha sei dei quali uno d’ancore e uno di stelle. Sul tavolo tra le carte scartate ci sono solo assi dei semi più disparati]

[La musica continua ancora mentre a casaa Simpson Marge sta mettendo a lavare i vestiti sporchi. Marge urla stupita quando vede alcuni biglietti da cento dollari nella tasca dei pantaloncini di Bart]
Bart: stavo cercando proprio questi. Grazie pupa. [e se ne va]
[Marge mugugna contrariata]

[Al circolo degli uomini d’affari Bart sta guardando alla TV un episodio di Grattachecca & Fichetto intitolato “the sounds of silencers”. Nell’episodio Fichetto interpreta la parte del poliziotto ed si trova di fronte ad una banda di gatti criminali disposti lungo un muro. Tira fuori una mitragliatrice e uccide tutti i gatti, scrivendo poi la scritta “the end” sparando sul muro. La D viene scritta crivellando di colpo il corpo di un gatto ancora vivo]
[Tutti ridono guardando il cartone animato]
Tony Ciccione: divertente perché è vero!!
Mafioso: giusta osservazione.

[Bart sta versando dello champagne dentro una serie di calici impilati uno sull’altro. Entra il Comandante Winchester]
Tony Ciccione: comandante Winchester, lei ci onora con la sua presenza.
Winchester: essaria io non troverò pace finchè uno di noi 2 non finirà in galera. Tu! Tu non è che per caso sai qualcosa di un tir pieno di sigarette dirottato sulla statale 401?
Tony Ciccione: e che cos’è un TIR?
Winchester: uè non fare il sarchiapone con me, hai capito?
Tony Ciccione: si relassi comandante mi sembra molto teso. Sa, il ragazzo qui prepara un Manhattan eccezionale!
[Bart porge il cocktail a Winchester, che lo assaggia]
Winchester: E io ti sbatterò dentro comunque Vabbene?
Tony Ciccione: se lo dice lei…..

[Homer canticchia mentre passa davanti alla camera di Bart, piena di stecche di sigarette]
Homer [urla stupito]: Bart, hai incominciato a fumare?
Bart: no!
Homer: non raccontarmi bugie ragazzo. [aprendo una stecche di sigarette] Ahah! sigarette proprio come immaginavo!!!
Bart: non sono mie il mio capo ha detto che aveva il magazzino pieno!
Homer: si, certo figliolo! Adesso ti darò una lezioncina! [infilando a forza una sigaretta in bocca a Bart] Ora mi piazzerò qui e ti guarderò fumare ognuna di quelle singole singolissime sigarette così forse imparerai!
[Entra un fattorino]
Fattorino: Tony Ciccione mi ha mandato a ritirare la merce
Bart: vieni pure amico mio!
Fattorino: ehi ragazzo ti dona un frego quella sigaretta molto sofisticato!
Homer: figliolo non dubiterò mai più di te!

Kent Brockman [fuori campo alla TV]: contenuto del Tir dirottato circa 1200 cartoni di Laramie lunghe.
[Sempre alla TV, conferenza stampa del commissario Winchester]
Giornalista [fuori campo]: ma come faremo adesso?
Winchester: abbiamo divers…Uè satevi zitt’ per favore, sto parlando io! Abbiamo diversi indizi. Voglio assicurare tutti voi fumatori che non ci sarà carenza…
Giornalisti: come faremo ad esserne certi?
Winchester: vabbene… Rimbalzo la domanda a Jack Larson della Sali e Tabbacchi Laramie; Jack Parla Tu.
Jack Larson: grazie comandante. Gente, sono lieto di annunciare che un nuovo carico di Laramie con il loro ottimo gusto levigato e il ricco sapore di tabacco si sta già dirigendo verso Springfield e l’autista ha ricevuto istruzioni di ignorare qualsiasi segnale di stop e qualsiasi passaggio pedonale.
[I giornalisti applaudono felici]
Kent Brockman [parlando alla TV durante il servizio]: la polizia sospetta il coinvolgimento del notissimo gangster Willam Tony Ciccione Willams.
Winchester [alla conferenza stampa]: Tony Ciccione è un cancro in questa nostra bella cittadina e io sono diciamo… il contro-cancro e insieme facciamo una bella orchestra.
Lisa: Bart, il tuo capo è un delinquente!
Bart: io credo di no. Però questo spiegherebbe un sacco di cose!

[Club degli uomini d’affari. Il fattorino sta portando le stecche di sigaretta]
Tony Ciccione [consegnando un pacco regalo a Bart]: io e i ragazzi vogliamo ringraziarti per avere tenuto questa roba per noi. [indicando le sigarette]
Bart: grazie. Ehm… Volevo dire… siete delinquenti voi?
Tony Ciccione: Bart… è una colpa rubare un tozzo di pane per sfamare la tua famiglia?
Bart: no
Tony Ciccione: allora supponiamo che hai una famiglia affamata molto numerosa è una colpa rubare un carico di pane per sfamarla?
Bart [scuotendo la testa ad indicare no]: ah, ah
Tony Ciccione: e se alla tua famiglia non piace il pane ma piacciono le sigarette?
Bart: beh, direi che va bene.
Tony Ciccione: ora, se invece di regalarle, tu le vendessi a un prezzo che fosse praticamente come regalato, sarebbe questo un crimine Bart?
Bart: cacchio, no!
Tony Ciccione: goditi il tuo regalo!
Bart [scartando il regalo contenente un vestito elegante]: Mizzega!

[Bart entra in cucina con il nuovo vestito regalatogli da Tony Ciccione]
Bart [cantando e rivolgendosi a Maggie e a Marge]: tra i miei capelli le tue dita, quello sguardo che mi invita, la mia coscienza è carpita, il mio corazon palpita. Dammi tre dita di latte mà.
[Marge mugugna dubbiosa]

[In camera da letto. Marge è in piedi davanti alla finestra]
Marge: so che è un bene per un ragazzo avere un lavoretto part-time, ma non sono tanto sicura per la gente per la quale lavora Bart. Temo siano dei criminali.
Homer: un lavoro è un lavoro, voglio dire prendi me, se la mia centrale inquina l’acqua e avvelena la città, secondo la tua logica, questo farebbe di me un criminale scusa!
Marge: ascolta, da un po’ di tempo Bart si comporta in modo strano e quel furgone per la consegna della pizza è dall’altra parte della strada da due settimane! Ma quanto ci vuole per consegnare una pizza?
[All’interno del furgona per la pizza]
Agente1: la nostra copertura è fottuta!.
Agente2: tagliamo la corda!
[Il furgone se ne va sgommando]
Homer: visto? Era solo frutto della tua immaginazione.
Marge: Homer tu devi andare in quel club e parlare con loro. Vedi che tipo di gente è! [supplicandolo] Ti prego papi. Ti prego papi…
Homer: e va bene….
[Arriva un furgona con la scritta “Flowers By Irene e si mette allo stesso posto di quello della pizza]
Marge [guardando alla finestra]: oh!

[Al circolo degli uomini d’affare. Homer sta giocando a poker con i gangster]
Homer [ridendo soddisfatto]: Leggete e piangete ragazzi un'altra coppia di sei.
Tony Ciccione [con in mano cinque assi]: mi batti!
Mafioso1 [con altri cinque assi]: io stavo bluffando.
Mafioso2: vinci ancora!
[Homer raccoglie ridendo il banco]
Tony Ciccione: sono orgoglioso che permetti a Bart di continuare a lavorare qui.
Homer: sentite: se avete bisogno di una guardia Rubiera ho anche una figlia.
Tony Ciccione: Homer, sei proprio un padre con i sacri pendenti!

[Casa Simpson. Marge attende Homer al ritorno dal club]
Marge: Homer! Cos’hai scoperto?
Homer: l’unica cosa che c’è laggiù è una confraternita per soli uomini.

[Bart, vestito da gangster, sta facendo dipingere con le bombolette una caricatura di Skinner a Milhouse e altri due ragazzi]
Bart: più vapori puzzolenti.
[Skinner arriva alle spalle di Bart]
Skinner: cos’è questo? Cosa fate ragazzi?
Bart [Sbadigliando]: tu non hai visto niente eh? Smamma.

[Skinner controlla Bart mentre esegua la sua punizione; scrivere alla lavagna “io non corromperò il direttore Skinner”]

[Al circolo è in corso una riunione tra vari mafiosi]
Gangster: allora Tony Ciccione, voi invitate me e i mie soci al vostro club con la promessa del miglior Manhattan di tutta Springfield, e ora voi dite che il vostro barista non c’è?
Tony Ciccione: non so cosa gli sia capitato, non è mai in ritardo! Louie, prepara qualche Manhattan
Louie: saccio preparare solo un Dom Perignon...
Tony Ciccione [urlando]: subbito!
[Louie prepara il manhattan e lo porta al gangster]
Gangster: che cosa ho fatto per meritarmi questo insipido, squallido Manhattan! (Si alza e bacia Tony Ciccione) Andiamo Ragazzi!
Tony Ciccione: il bacio della morte mi mancava solo questo!
[Bart arriva al circolo]
Bart: ma ciucciati il calzino maledetto Skinner!
Tony Ciccione: hai fatto tardi al lavoro Bart!
Bart: certo che ho fatto tardi al lavoro, come posso essere puntuale se Skinner mi trattiene dopo la scuola?
Tony Ciccione: questo Skinner ti sta causando guai?
Bart: cacchio puoi dirlo forte!
Tony Ciccione: mh… Forse dovremmo andare a fagli visita a quest’ individuo… Amuninne picciotti. [se ne va con i suoi scagnozzi]
[Bart si serve, arrabiato, un bicchierino di latte che beve tutto d’un fiato]

[Skinner è intento a scrivere nel suo ufficio. Entra la sua segretaria]
Segretaria: ci sono dei grossi uomini per lei signore…
Skinner: non ho alcun appuntamento con grossi uomini…
[Spalancando la porta entra Tony Ciccione con i suoi due tirapiedi]
Tony Ciccione: è lei Skinner?
Skinner: sono il direttore Skinner! Posso sapere come avete fatto a superare il monitor di sorveglianza?

[In aula. La classe è intenta a fare un compito mentre Bart sta disegnando su un foglio la caricatura di Skinner raffigurandolo impiccato e con un coltello piantato nella schiena, sorridendo]
Kaprapall [entrando, triste, in aula]: cari ragazzi, non trovo le parole per darvi questa triste notizia… ma il direttore Skinner è scomparso! [scoppiando in lacrime]
[Dalla classe si levano grida di felicità]
Bart: oh no!

[immagine di un giornale con scritto in prima pagina: “ancora nessuna traccia del direttore. La polizia cerca il cadavere” e una foto in primo piano di Skinner]

[Sul fiume, la barca della polizia solleva la rete nella quale è intrappolato qualcosa. Tra lo stupore dei poliziotti viene pescato un sub. Winchester lo confronta con la foto di Skinner e si accorge che non è la stessa persona. La rete viene sganciata e il sommozzatore ributtato in acqua]

Willy [rispondendo all’intervista di una giornalista della TV, davanti all’ingresso della scuola]: credevo di averlo trovato ma era solo un gatto.

[I poliziotti attaccano ovunque manifesti della faccia di Skinner con sotto la scritta “Have you seen my body today?”]

[Conferenza stampa. I giornalisti si accalcano sul podio dal quale sta per parlare il commissario Winchester]
Winchester [ridendo]: calma popolo calma per favore, per favore. [tornando serio] Posso assicurarvi che useremo le tecniche più moderne e scientifiche nel campo del… rilevamento cadaveri morti.

[Immagine di un giornale con scritto in prima pagina: “medium partecipa alle ricerche di Skinner”]

[Una medium passa le mani su una foto del direttore]
Medium: vedo… fiori d’arancio per Vanna White e Ted Kennedy.
Winchester: non ci raccontate palle e cerchiamoci di concentrarci sul direttore Skinner.
Medium: comandante Winchester io sono semplicemente un canale per gli spiriti, [sospira] Madonna stupirà i suoi fans attraversando a piedi nudi il canale della manica!
Winchester: madonna, veramente?

[Willie sta lucidando una targhetta dell’allarme anti incendio dedicata alla memoria di Skinner]
Kaprapall [piangendo]: andava pazzo per le esercitazioni antincendio!
Willie: cerchi di controllarsi pulzella per i pargoletti! [da uno schiaffo a Edna]

[Cortile della scuola. Bart, Nelson, Milhouse e altri bambini]
Lewis [sdraiato a terra con delle foglie che gli coprono il viso]: ehi guardatemi sono il cadavere di Skinner!
Bart: non è affatto divertente Lewis
Milhouse: io ho sentito dire che Skinner è sepolto sotto il suo posto auto!
Bambino: io ho sentito dire che è stato tritato e servito come hamburger!
Nelson: ho sentito che Bart l’ha fatto uccidere da alcuni gangster.
Bart: non è vero! Sono solo chiacchiere siete in balia di congetture io conosco la legge, non potete provare niente!

[Bart in camera sta dormendo e comincia a sognare]
[Sta camminando nel cortile della scuola, quando Skinner sbuca dalla terra]
Skinner: tu mi hai ucciso Bart!
[Bart scappa urlando e sbucano altri Skinner. Mentre scappa, Bart inciampa e finisce con la faccia in uno stagno, rialzandosi vede il direttore sul fondo dello stagno, con ai piedi un blocco di cemento]
Skinner: tu mi hai ucciso Bart!
[Bart scappa di nuovo urlando e va a rifugiarsi in una piccola casetta. Aprendo la porta vede alcuni quarti di bue appesi ai ganci da macellaio e sul primo di questi ganci è appeso Skinner]
Skinner: tu mi hai ucciso Bart!
[Bart richiude subito la porta, sbattendola e si ritrova dietro le sbarre, urlando.]
[Sul tetto della prigione c’è una scritta luminosa “Death House]
[Bart è nella sua cella che sta facendo sollevamenti, quando entra il reverendo Lovejoy accompagnato da due guardie]
Bart: Reverendo Lovejoy, lei è venuto qui per consolarmi?
Rev. Lovejoy: si beata creatura! [battendogli una mano sulla spalla] Coraggio, coraggio... Coraggio, coraggio
[Fuori dalla prigione una folla inferocita urla cori contro Bart e alcune persone alzano cartelli con scritto “Fry, Bart, fry” e “Let’s have a Bart-b-que!”]
Homer [anche lui tra la folla con in mano un cartello con scritto “Kill my boy”]: a morte mio figlio, a morte mio figlio!
[Bart si siede sulla sedia elettrica per essere giustiziato, ma è troppo basso e la scodella da mettere in testa non arriva così in basso]
Poliziotto [sistemando due libri sulla sedia]: ecco qui.
[Bart viene legato e la sedia elettrica viene azionata. Bart si sveglia urlando e esce di casa correndo, ancora in pigiama]

[Al club Tony ciccione sta contando dei soldi. Bart entra trafelato e va da lui]
Tony Ciccione: sei in anticipo di otto ore sul lavoro, ragazzo!
Bart: avete ucciso il mio direttore?
Tony Ciccione: ehm…il cinese coi baffi?
Bart: no, il mio direttore!
Luoie: chi? Quello Skinner? No, non l’abbiamo ucciso!
Winchester [entrando sfondando la porta]: che nessuno si muova! ahi ‘o pied’.. siete tutti in arresto, per l’omicidio di Seymour Skinner!
Tony Ciccione: e che è un omicidio?
Winchester: non fare il fricchettone con me eh? Ammanettateli guagliò…

[Bart è in cella e il suo compagno è un’insolitamente muscoloso telespalla Bob, che lo guarda con malizia. Arrivano Homer e Marge accompagnati dall’avvocato Hutz]
Marge: oh Bart, perché non potevi distribuire giornali come gli altri ragazzi!
Homer: tu aspetta che ti porto a casa ragazzo e….
Bart: che ci fa qui questo tizio?
Lionel Hutz: Lionel Hutz, avvocato d’ufficio, io sono qui per difenderti dall’ accusa di…. Omicidio di primo grado! Wow anche se perdo diventerò famoso!

[Immagine di un giornale con scritto in prima pagina: “inizia oggi il processo per l’omicidio del preside” con la foto di Bart in primo piano, ammanettato che si copre il viso]

[Nell’ufficio del Sig. Burns]
Smiters: quel bimbo rischia 180 anni di carcere signore.
Burns: grazie a dio viviamo in un paese talmente isterico riguardo al crimine che un bambino di 10 anni può essere processato come un adulto!

[Al processo. Un disegnatore sta disegnado il ritratto di Bart mentre è in corso l’interrogatorio di Tony Ciccione]
Tony Ciccione: non sono stato a ordinare io l’uccisione di Skinner!
Avvocato dell’accusa: ma lei non è il capo di questa banda?
Tony Ciccione: no.. io faccio solo una capatina al club di tanto in tanto per leggere il giornale in omaggio.
Avvocato: allora chi è il perno, il capo di tutti i capi? Ci dica chi è per favore
Tony Ciccione [indicando Bart]: è quel tizio lì!
Bart: ehi!
Tony Ciccione: perdonatemi don Bartolomeo!
Louie: abbiamo tentato di frenare il ragazzo ma non c'è stato verso era come impazzito!
Altro Scagnozzo [commentando un diagramma che vede Bart alla testa di tutta l’organizzazione criminale]: prostituzione, prestito strozzo, pizzo, al ragazzo ci piaceva intingere il becco in tutte cose…

Lionel Hutz: signor Simpson lei è il padre del ragazzo da 10 anni crede veramente che lui possa essere il capo di una banda criminale omicida?
Homer: bè non è proprio il capo, insomma [scoppia a piangere] è vero, è tutto vero! Tutti i pezzi combaciano!

[Immagine di un giornale con scritto in prima pagina: “Sentencing today for dinky don”. La foto raffigura Bart come una piovra tra i cuoi tentacoli vi sono alcuni edifici di Springfield]

[Bart è incatenato davanti al giudice]
Giudice: alla luce delle testimonianze incriminanti rese dai tuoi amici pentiti, dal tuo papà, dai tuoi maestri e dalla sconfinata sfilza di baby sitter emotivamente sconvolte, questa corte non ha altra scelta che…
Skinner [Entrando, sbattendo la porta]: fermi! [Il direttore è spettinato, con la barba incolta e i vestiti sgualciti e sporchi]
[La folla emette un grido di stupore]
Marge: direttore Skinner!
Homer: credevo fosse morto!
Skinner: voi vi chiederete dove mi ero cacciato! Tutto ebbe inizio un settimana fa, ero alla mia scrivania a revisionare alcuni conti [inizia il flashback di Skinner] quando improvvisamente fui affrontato da una banda di gorilla che agivano da parte di un certo Bart Simpson, almeno così dissero…
Louie [stringendo la mando a Skinner]: siamo convinti che il picciotto promette bene
Skinner [urlando]: fuori, fuori di qua!
Tony Ciccione: ok, ok non c’è bisogno di alzare la voce
Skinner [continuando il suo racconto e il flashback]: per dimenticare quell’ incontro spiacevole andai a casa e cominciai a fare una cernita dei miei vecchi giornali, ma improvvisamente l’ intera catasta mi crollò addosso. Rimasi intrappolato. Durante la settimana successiva, mi nutrii con le deliziose conserve di mia madre e mantenni la mia salute mentale dribblando una palla da Basket con la mia unica mano libera, [guardando Bart] ne feci un gioco: vedere quante volte riuscivo a fare rimbalzare la palla in un giorno, tentando di stabilire un nuovo record. Di tanto in tanto la polizia veniva a perquisire la mia casa.
[Nella stanza di Skinner, Winchester e i due agenti stanno rovistanto tra le cose del direttore, mentre la medium si sta concentrando]
Winchester: avete trovato una traccia che sia una traccia?
Poliziotto: nessuna traccia comandante!
Winchester [rivolto alla medium]: e voi signorì?
Medium: io qui non vedo tracce ma temo che ci sarà uno squarcio irreparabile tra Litz Taylor e Mike Tyson.
Winchester: ma come? Sembravano così felici!
Skinner: urlai finché avevo fiato ma loro non riuscivano a sentirmi
[I poliziotti in cucina che mangiano e bevono dal frigorifero del direttore]
Winchester: andiamo guagliò
Skinner [urlando]: sono qui aiuto! [continuando il racconto del suo flashback] Finalmente mi resi conto che se volevo uscire da lì, avrei dovuto pensarci da solo così costruii un razzo rudimentale usando un astuccio di sigaro vuoto, poi, memore dei giorni in cui fui professore di scienze, preparai un combustibile usando del bicarbonato di soda e del succo di uno spicchio di limone trovato tra i rifiuti. Il razzo esplose trascinando dietro di sè il cavo elettrico di un aspirapolvere, mi aggrappai all’aspirapolvere, pigiai il tasto di riavvolgimento del cavo e andai incontro alla libertà. [fine del flashback] Questa è la mia incredibile storia
[La folla si alza impiedi e esulta applaudendo il direttore Skinner]
Avvocato dell’accusa: vostro onore l’accusa chiede che la testimonianza del direttore Skinner venga tolta dal….
Giudice [battendo il martelletto]: Respinta! Il caso è archiviato n’è vero...
Lionel Hutz: vostro onore… io vengo pagato comunque, vero???

[All’uscita del tribunale Tony Ciccione si avvicina a Bart]
Tony Ciccione: ehi Bart spero non ci siano rancori…
Bart: ma ciucciati il calzino!
Tony Ciccione: me lo merito! Senti, so che ti abbiamo deluso, ma io e i miei ragazzi siamo ancora convinti che puoi avere un brillante futuro nel campo del racket e delle estorsioni…
Bart: niente da fare Tony Ciccione, credevo che il vostro gioco fosse una ficata, ma ora ho imparato che il crimine non paga
Tony Ciccione: già… hai ragione!
[Tony Ciccione e i sui scagnozzi se ne vanno, ognuno su una limousine diversa]

[La famiglia simpson è riunita davanti alla TV a guardarsi il film tratto dalla vicenda di Bart]
Narratore del film: sangue sulla lavagna, la storia di Bart Simpson con Richard Chamberlen nel ruolo del direttore Skinner, Joe Mantegna nel ruolo di Tony Ciccione, Jane Seymuor, nel ruolo della sua donna e la nota star della TV Neel Patrick Harris nel ruolo di Bart Simpson.
Joe/Tony: Bart, ho paura, andiamo via da qui…
Neel/Bart [schiaffeggiando Joe/Tony]: sta zitto! [Rivolto a Richard/Skinner] Dove lo vuoi Skinner?
[Richard/Skinner sputa in faccia a Neel/Bart]
Neel/Bart: Mossa stupida! [e spara al direttore]
Bart: mitico!
Homer: e noi quando lo riceviamo l’assegno?
Marge: hanno cambiato la storia quel tanto che bastava per non doverci dare un soldo!
Homer: oh sai chi sono i veri delinquenti? Quegli scellerati produttori di Hollywood!


[un caloroso ringraziamento a Mistero]