Ricerca:
                                                                                                                                                                                                  In questo periodo I Simpson non sono trasmessi su nessun canale televisivo Italiano, visita sempre l'Hoemrata e iscriviti alla NewsLetter per restare sempre aggiornato.                                                                                                                                                                                                   
il cartone il film il cartoneil cartoneextras

HOMEPAGE > IL CARTONE > EPISODI CAPSULA

Capsula

Krusty va al fresco [7G12]

Capsula dell'episodio

fiogf49gjkf0d
[L’ episodio comincia con lo show di Krusty, si vede il sipario che si strappa ed esce Krusty seduto su una piccola macchinina con una musichetta in sottofondo, e scende]
Bambini: evviva! Evviva!
Krusty: ehi ragazzi! A chi volete bene?
Bambini [seduti sugli spalti]: a Krusty!
Krusty: quanto mi volete bene?
[si vedono Bart e Lisa che guardano lo show in TV]
Bart e Lisa: un chilometro e mezzo!
Krusty: cosa fareste se non andassi più in onda?
Bart e Lisa: la faremo finita!
Krusty: oh oh oh oh!
[Telespalla Bob fischia col fischietto, e appare sotto Krusty una bambina dai capelli rossi]
Krusty: come dici Telespalla Bob? Questa è Brittany ed oggi è il suo compleanno!
[Telespalla Bob fischia col fischietto]
Krusty: beh, buon compleanno Brittany! Come ti piacerebbe festeggiarlo? Vuoi che ti canti gli auguri di buon compleanno?
[Telespalla Bob fischia con una espressione felice]
Krusty: oppure preferisci che spari Telespalla Bob dal cannone?
[Telespalla Bob fischia con una espressione triste]
Bambini, Bart e Lisa: il cannone! Il cannone! Il cannone! Il cannone!
Brittany: cannone!
Krusty: spiacente, Telespalla Bob! [spinge via Bob] Ma è il desiderio speciale per il suo compleanno!
Bart: ah ah, sei fritto, troglodita!
Krusty [rivolgendosi a Telespalla Bob, che ha un’ espressione arrabbiata mentre la sua testa esce dal cannone]: so che non abbiamo avuto molta fortuna a spararti dal cannone! Ma forse perché non abbiamo usato abbastanza [tira fuori una botte piena di polvere da sparo]… polvere da sparo! Uh uh uh! [mette la polvere in testa a Bob, che entra completamente nel cannone]
Brittany, a te l’ onore!
[Brittany prende la fiaccola che gli porge Krusty e accende la miccia, il cannone parte all’ indietro e Telespalla Bob esce tutto bruciato quasi privo di capelli].
Krusty: non prendertela con me! Ahhhhhh! Non sono stato io! Ah ah ah ah! [ alza le mani insieme a Brittany mentre i bambini ridono]
Bart: comicità, il tuo nome è Krusty!
Krusty: ehi ragazzi… è ora di Grattachecca e Fichetto!
[si sente la sigla del cartone e si vede Fichetto che colpisce Grattachecca con una freccia infuocata e il gatto prende fuoco]
[la scena torna a casa Simpson]
[Bart e Lisa ridono di gusto]
Marge [entra nella stanza]: mah, questa violenza gratuita! Non comprendo il suo fascino!
Bart: non ci aspettiamo che tu lo capisca!
Lisa: se i cartoni fossero per adulti li manderebbero alle ventidue e trenta!
[si vede Homer seduto dietro una scrivania alla centrale nucleare mentre mangia ciambelle, quando suona la sirena sopra il telefono e Homer risponde]
Homer: dica!
Marge [dall’ altro lato del telefono, a casa]: ciao papino, dovresti passare a prendere due chili di gelato di prima qualità mentre torni dal lavoro.
Homer [contento]: ohhh, di prima qualità![sospettoso] Aspetta un momento… perché?
Marge: vengono Patty e Selma a mostrarci le diapositive del loro viaggio nello Yucàtan!
Homer: d’ oooh!
[a casa Simpson suona il campanello]
Marge: oh devo andare caro, sono arrivate le mie sorelle! [va ad aprire, ed entrano Patty e Selma con le diapositive].
Marge: ohhhhhh, otto caricatori! Ci aspetta una serata deliziosa!
[Bart e Lisa brontolano]


[la scena si sposta al Jet Market, dove Homer entra arrabbiato e si vede Krusty con una mascherina nera davanti a un forno a microonde]
Apu: salve cliente abituale, come stai questa sera, signore?
Homer: tu come stai, Gandhi?
[Krusty apre il forno a microonde e mangia qualcosa]
[Homer apre il freezer dei gelati]
Homer: ohhhhh, cioccolato! Ohhhhh, doppio cioccolato! Un gusto nuovo, triplo cioccolato! mmmm! [lo prende, e dopo prende un altro gelato sullo stecco] Un piccolo spuntino per il lungo viaggio fino alla cassa!
[Krusty legge una rivista “Il mondo letterario di Springfield” e ride]
[Homer arriva alla cassa mangiando il gelato, mentre arriva anche Krusty da dietro]
Apu: oh, cos’ hai, signore? Mai ho visto lei così infelice pur acquistando tutto questo pu-pu di gelato!
Homer: la… la ragione per cui sembro così infelice è perché stasera dovrò sorbirmi uno show di diapositive di cui sono protagoniste le sorelle di mia moglie, o come le chiamo io le due racchie spauracchie! [Homer ride divertito ed anche Apu]
[Homer si gira, e senza rendersene conto, pesta la punta delle scarpe lunghe di Krusty]
Krusty: ahi! Il mio piede, brutto stupido, goffo imbecille!
Homer: mi scusi signore…
[ma Homer vede che Krusty tira fuori una pistola; allora grida, e si getta in un’ esposizione di sacchetti di patatine]
Krusty [rivolto ad Apu]: consegnami tutti i soldi in una busta di carta!
Apu: sì sì, conosco procedura per rapina a mano armata, lavoro in un istituto plurisettoriale!
[Krusty prende i soldi ed esce dal Jet Market correndo]
Apu [rivolto ad Homer]: può emergere da mie patatine adesso. Occasione di dimostrarsi eroe è sfumata da pezzo di tempo! [la testa di Homer esce dalle patatine]


[la scena si sposta a casa Simpson, dove Patty e Selma stanno facendo vedere le loro noiose diapositive a Marge, Bart col sombrero, Lisa e Maggie]
Selma [mentre scorrono le diapositive]: questo è il nostro gruppo turistico.
[segue una diapositiva con Selma con un piatto]
Selma: questa è una specialità messicana chiamata “Fiamminga tacos”.
Patty: mmm… squisito!
[segue un’ altra diapositiva con Selma che dorme con indosso un reggiseno sproporzionato]
Patty: questa è Selma che fa una siesta.
Bart: ahi carramba!


[ora la scena si sposta all’ esterno del Jet Market, dove è arrivata la polizia, e un poliziotto sta facendo un identikit del rapinatore in base alla testimonianza di Homer]
Homer: …e aveva un naso grosso e rosso, no, più rosso che grosso…
Polizziotto: sì sì… naso rosso… sììì… beh…
Homer: e un sacco di capelli rossi che arrivavano finooo… fino a qui, sì [si indica i fianchi].
Polizziotto: questo è un semplice schizzo fatto a carboncino, mah, vediamo un po’, è questo il sospetto?
[nel bloc notes si vede precisamente disegnata la faccia di Krusty]
Homer: eh…eh…ehi, aspetta un momento! è quello della televisione! L’ eroe di mio figlio… Krazone… Krapare… Krusty il Clown!
[la scena si sposta momentaneamente nella casa di Krusty, che canticchia, beve un po’ e si sdraia sulla poltrona rilassato fino a quando bussano alla porta e dalle finestre entrano tantissimi poliziotti armati che prendono Krusty, tra questi c’ è il commissario Winchester]
Krusty: ehi… ehi… ma dove… che succede?
Winchester: Krusty il Clown, sei in arresto per rapina a mano armata, hai il diritto di rimanere il silenzio, qualunque cosa dirai verrà usata contro di te, tuo zio e tuo nonno.
[un poliziotto ammanetta Krusty]
Krusty: ma cos’ è, uno scherzo?


[ora si vede una stanza dove Homer è chiamato da Winchester per il riconoscimento del rapitore]
Winchester: è pronto? Signor Simpson?
Homer: sì, pronto.
Winchester: che entrino i Clown!
[entrano cinque clown che Homer vede dietro il vetro e Krusty è il numero 4]
[Homer trova buffi i cinque clown e ride]
Winchester: allora Simpson, qual è fra questi?
[Homer guarda bene i clown e ride di gusto]
Homer: se il crimine fosse farmi ridere, questi sarebbero tutti colpevoli! [ride ancora]
Winchester: no, no, qual è il rapinatore!
Homer: oh… senza alcun dubbio il numero… [ride un’altra volta]
Winchester: uhè Simpson… [urla] Simpson!!!
Homer: … quattro!


[la scena torna a casa Simpson, con Patty e Selma mentre finiscono di vedere le ultime diapositive, Marge ha gli occhi socchiusi]
[Si vede una diapositiva con una cassetta della posta piena]
Selma: e questa è tutta la posta che ci aspettava al nostro rientro.
[segue una diapositiva in cui si vede Selma che consegna rullini sporgendosi dal finestrino]
Patty: e questa è Selma mentre consegna i nostri rullini da sviluppare.
[si vedono Bart, Lisa e Maggie che dormono per terra]
[segue lo schermo tutto bianco]
Selma: con questo si conclude la nostra odissea messicana.
Marge [si alza e accende la luce]: mmmm… molto esauriente…
[si sente Homer che torna a casa]
Homer: eccomi qua! Siete pronti?
[Bart, Lisa e Maggie si svegliano]
Patty: hai fatto tombola!
Selma:ti sei perso le nostre diapositive.
Homer: oh, fantastico. [rivolto a Marge] Marge non puoi immaginare cosa mi è successo, ero giù al Jet market che mi facevo gli affari miei quando… oh uh uh, il telegiornale! [accende il televisore e si sente la sigla]
Speaker: la redazione numero uno di Springfield, con il nostro anchorman vincitore di un Emmy, Frank Bowle.
Paul Money [il giornalista con capelli rossi in TV]: buonasera, vi parla Paul Money. Frank Bowle non c’ è questa sera. Cosa ci fa un clown in un Jet Market? Tira fuori una pistola e lo rapina. Vi daremo tutte le informazioni su questa enigmatica barzelletta metà dopo la pubblicità.
Homer: aspetta un momento. [rivolto a Bart] Bart, sai quello raffigurato sul tuo cestino?
Bart: intendi Krusty il Clown?
Homer: lui è una specie di eroe per te.
Bart: stai scherzando? è il mio idolo! Ho basato tutta la mia vita sugli insegnamenti di Krusty!
Homer: oh, beh… allora è meglio che vai a dormire.
Paul Money: Krusty il Clown si trova dietro le sbarre per un’ audace rapina compiuta verso sera ai danni di un Jet Market.
Bart [Stupefatto]: ohhhhh, Krusty!
Lisa: oh no!
[Maggie ciuccia con la faccia spaventata e incuriosita]
Homer [dispiaciuto]: ooh.
[continua il telegiornale con la voce di Paul Money, mentre si vede il video dell’ arresto di Krusty]
Paul Money: poco fa la squadra Squat di Springfield ha arrestato il clown televisivo che trasmette su un’ emittente rivale alla stessa ora del nostro go-news vincitore di un emmy. è appena giunto in redazione il filmato originale della rapina ripreso dalle telecamere di sicurezza situate nel Jet Market.
[si vede in bianco e nero il filmato della rapina, con Homer nel Jet Market]
Homer [nel video della rapina]: la… la ragione per cui sembro così infelice è perché stasera dovrò sorbirmi uno show di diapositive di cui sono protagoniste le sorelle di mia moglie, o come le chiamo io le due racchie spauracchie! [ride]
Marge: oh… Homer!
Patty: così la verità viene a galla!
Krusty [nel video della rapine. rivolto ad Apu]: consegnami tutti i soldi in una busta di carta!
Bart [triste]: oh, Krusty, come hai potuto?
Marge: so che è difficile da accettare, ma chissà, forse si scoprirà che è sempre stato innocente.
Homer: pianeta Terra chiama Marge! Pianeta Terra chiama Marge! Ero presente! Il Clown è cologi-o-elle-pi-ole-ole-ole-ole [tenta di fare lo spelling di “colpevole”, ma non ci riesce]


[ora la scena è in camera di Bart, che è triste. Prende un pupazzo di Krusty e tira la cordicella]
Pupazzo di Krusty: sei il mio migliore amico.
Bart: grazie Krusty.
[Bart tira la cordicella]
Pupazzo di Krusty: conta i miei cereali ah ah ah!
[Bart tira di nuovo la cordicella]
Pupazzo di Krusty: conta i miei cereali ah ah ah!
[Bart tira di nuovo la cordicella]
Pupazzo di Krusty: non sono stato io!
Bart[butta il pupazzetto a terra]: vorrei tanto poterti credere!


[ora la scena si sposta direttamente davanti alla TV dove si vede il faccione di Krusty dietro le sbarre con sopra il titolo “Krusty Get Busted” ed è il giornalista Kent Brockman che presenta questo notiziario]
Kent Brockman: di nuovo buonasera Springfield. Krusty il Clown, l’ idolo adorato di innumerevoli pargoletti ora non è altro che un presunto, feroce criminale. Il suo processo che avrà inizio domani è come piazzato al centro dell’ arena di un ciclo di mass-media nazionale, mentre bambini di tutte le età da otto a ottant’ anni si aggrappano ad ogni nuovo sviluppo come tanti trapezisti rumeni.
[mentre Kent parla si vedono sullo sfondo copertine di riviste di tutta Springfield, che parlano della rapina]
Kent Brockman: dal suo umile inizio come mimo di strada [si vede una foto con Krusty vestito da mimo], Krusty, buffoneggiando è giunto alla cima di un mini-impero personale con dozzine di contratti pubblicitari, inclusa una sua linea di prodotti suini [si vedono tanti prodotti di Krusty e la pubblicità dei prodotti suini di Krusty], questo può avere portato ad una delle papere più amate della televisione, il quasi fatale infarto in diretta di Krusty nell’ ’86.
[si vede il filmato del 1986, quando Krusty ha avuto l’ infarto]
Krusty: vi è piaciuto il cartone animato di Grattachecca e Fichetto, ragazzi? Beh, ne vedremo un altro fra pochissimo… Ma prima ho una voglia ardente per dei prodotti suini! Ah ah! [Telespalla Bob porta il vassoio con i prodotti]
Krusty [odorando il cibo]: mmm… guardate! Grassi e salsicce succulente, pancetta affumicata al miele e della sfrigolante, sfavillante…[Porta la mano sul cuore urlando e cade a terra mentre i bambini ridono] sto morendo! Oh sto morendooo…
[il filmato finisce e si vedono foto di Krusty all’ ospedale]
Kent Brockman: ah ah… là con un velocissimo triplo bypass e più tardi un pace maker, Krusty è balzato di nuovo sulla cresta dell’ onda; tuttavia era un clown diverso: là dove il suo show era stato condannato da genitori e pedagoghi per non essere altro che una idiozia televisiva [si vede Telespalla Bob che, delicatamente schiaccia una torta in faccia a Krusty, e Krusty, dopo aver tolto la torta dalla sua faccia gli da un fortissimo pugno in faccia], questo nuovo Krusty dedicava una piccola parte di ogni show per sradicare l’ analfabetismo nella gioventù di oggi.
[si vede un filmato con Krusty che ha un libro in mano e dietro Telespalla bob con un contenitore pieno di libri]
Krusty: deve importarvi un fico! Leggete un libro!
[il filmato finisce e ora si vedono le immagini della rapina, quando è davanti al forno a microonde, quando legge la rivista e quando Homer pesta la punta delle scarpe facendolo urlare]
Kent Brockman: l’ arresto di Krusty ha sprigionato onde d’ urto in tutta Springfield, affollando le sue chiese, sinagoghe e moschee di cittadini disillusi di ogni ceto.
[si vede un intervista al reverendo Lovejoy]
Reverendo Lovejoy: esorto il benché minimo membro decente della nostra comunità di raccogliere tutta la merce con l’ effige di Krusty, quel capocomico della corruzione e di unirsi a me… per un pubblico falò!
Kent Brockman: chissà, se Krusty il Clown è pronto a cedere i suoi larghi calzoni per la divisa relativamente stretta del penitenziario di Springfield? Lo scopriremo domani, quando avrà inizio il processo.
[Si vede prima l’ immagine di Krusty vestito da clown sorridente, e dopo quella di lui triste, vestito da carcerato senza trucco e senza naso finto, come sarà vestito durante il processo]


[e ora la scena si sposta subito all’ indomani davanti al tribunale e la faccia di Krusty è la stessa di quella nel telegiornale di Kent. Krusty esce dal furgone della prigione scortato da dei poliziotti col suo avvocato, lì sono presenti, nella folla, anche Bart e Lisa].
[i fotografi scattano le foto e i giornalisti fanno domande]
Un giornalista: che tipo di pistola hai usato?
Una giornalista: avevi un complice?
Un giornalista: invocherai l’ infermità mentale?
[Bart e Lisa osservano Krusty salire le scale]
Bart: guarda! I suoi vestiti sono così tetri.
Lisa: la sua faccia è così smunta e triste.
Bart: e i suoi piedi sono così piccoli [indica i piccoli piedi di Krusty].
[Krusty sta per entrare nel tribunale, ma Bart lo ferma]
Bart: dì che non sei stato tu, Krusty!
Avvocato di Krusty: a-hem, al momento il mio cliente non ha alcun commento da fare.
Krusty: non sono stato io!
[la folla ride rumorosamente]


[inizia il processo: ora la scena è nell’ aula di tribunale]
Giudice Snyder: Krusty il Clown, come si dichiara?
Krusty: mi dichiaro colpevole, vostro onore!
Pubblico: Krusty, sei un mostro!
[l’ avvocato di Krusty gli bisbiglia nell’ orecchio]
Krusty: oh, volevo dire non colpevole! è la fifa della prima, vostro onore.
Avvocato accusatore: vorrei chiamare al banco dei testimoni Homer J. Simpson.
[Homer si alza e Bart lo trattiene]
Bart: non farlo papà, per favore, non farlo!
Homer: mi dispiace figliolo, forse un giorno capirai.
Bart [trattenendo Homer invano mentre va al banco dei testimoni]: è innocente ti dico, Krusty non farebbe mai una cosa del genere… ti prego papà, ascoltami!
[Bart viene preso e portato al suo posto dal poliziotto Lou, mentre viene mostrato il video della rapina ad Homer]
Homer [nel video della rapina]: scusa amico! [vede la pistola, urla e si getta nell’ esposizione di sacchetti di patatine]
[La gente ride per il video]
Homer: d’ oh!
Avvocato accusatore: signor Simpson, era lei
quell’ individuo che si è tuffato coraggiosamente in quella esposizione di sacchetti di patatine?
Homer: sì, signore.
Avvocato accusatore: mmm… riconosce il bandito oggi in quest’ aula?
Homer: sì, lo riconosco.
Avvocato accusatore: bene. Potrebbe indicarcelo, per favore?
Homer: d’ accordo.
[Homer alza il dito incerto, guarda Bart, che prega Homer di non indicare Krusty, ma poi Homer punta il dito contro il clown]
[Krusty è stupefatto]
Bart: oh, cacchio!
Avvocato accusatore: chiedo di mettere agli atti, che il test alla fine ha indicato Krusty il Clown.
[Krusty fa una faccia triste e stupefatta]


[ora si capisce che il processo è momentaneamente sospeso, perché la scena si sposta a casa Simpson, Marge, in camera di Lisa e Maggie, ha una busta dove infila tutte le cose di Krusty, per portarle al falò del reverendo Lovejoy e Maggie la guarda con in bocca un ciuccio di Krusty]
Marge: questi giocattoli sono adorabili.
[toglie il ciuccio dalla bocca di Maggie]
Marge [mettendo il ciuccio nella busta]: chi poteva mai immaginare che erano stati creati da un folle genio criminale. [va via]


[ora la scena si sposta in camera di Bart, dove Homer prende i poster e i giochi di Krusty e li mette in una carriola]
Bart [triste]: ma papà, stai aderendo alla mentalità della plebaglia!
Homer: niente affatto! Mi schiero dalla parte dei più forti! Su, coraggio figliolo, tifa per la squadra vincente! [va via con la carriola]




[ora la scena si sposta nel luogo del falò, dove ai piedi di una grande montagna di cose di Krusty si trova il reverendo Lovejoy e la folla; un venditore vende prodotti di Krusty accanto alla grande montagna]
Venditore: da questa parte, souvenir di Krusty! Comprateli e bruciateli!
Reverendo Lovejoy: beate creature, sono così felice che siate tutti qui questa sera, ma voglio prima invitarvi alla prudenza. Stiamo per dare fuoco a questa montagna di malvagità! Siccome questi sono giocattoli per bambini le fiamme si divulgheranno rapidamente, perciò state indietro e non respirate le esalazioni tossiche oh oh!
[getta un fiammifero e la montagna di giocattoli di Krusty prende fuoco]
[la folla ammira stupefatta il falò tranne Bart che è molto triste]


[ora la scena si sposta subito nell’ aula del tribunale, dove l’ avvocato dell’ accusa fa vedere a Krusty tre oggetti contrassegnati con le lettere A,B e C]
Avvocato accusatore: Krusty, potrebbe per favore rivolgere la sua attenzione al reperto B? Mi dica cosa vede.
[sotto la lettera B ci sono dei foglietti, ma Krusty non capisce bene]
Krusty: hem… quale di questi intende?
Avvocato accusatore: quello con sopra la grande B.
[Krusty è imbarazzato e non capisce ancora]
Avvocato accusatore: cosa c’ è, non sa leggere?
Krusty: no, è vero, non so né leggere né scrivere! Lo ammetto! Sono analfabeta! Siete contenti adesso?
[il pubblico del tribunale è stupefatto]
Giudice Snyder: è possibile che lo stesso campione dell’ alfabetismo infantile non sappia leggere?
Krusty [triste]: è un reato essere analfabeti?
Avvocato accusatore: va bene, d’ accordo, vede questa, Krusty? Questa è una B. E questo è il reperto B. [urla] Ricevute disconnesse ottenute dalla corte che indicano che lei ha perso grosse somme di denaro scommettendo su vari sport!
Krusty [triste]: è un reato scommettere su avvenimenti sportivi?
Avvocato accusatore [urla]: sì, lo è!
Krusty: Oh…
[il giudice batte col martello ed entra la giuria con la presidente]
Giudice Snyder: presidente della giuria, avete raggiunto un verdetto?
Presidente della giuria: sì, vostro onore. Noi giudichiamo l’ imputato Krusty il Clown…
[tutti aspettano con ansia, specialmente Krusty, Bart e Homer]
Presidente della giuria: colpevole!
[il pubblico è molto stupefatto]
Avvocato di Krusty [sbatte un pugno sul banco]: oh, lo sapevo! Finisce sempre così! [va via, mentre Krusty lo fissa arrabbiato]


[casa Simpson. Lisa e Maggie guardano in Tv l’ ex-show di Krusty, si sente la solita musichetta, Telespalla Bob sta per mettere in bocca il solito fischietto, ma lo allontana e inizia a parlare]
Telespalla Bob: miei giovani amici, per anni sono rimasto in silenzio tranne per il crudo glissando di questo strumento a fiato primitivo, ma ora il destino mi ha spinto nel centro dell’ arena! Nelle settimane che seguiranno noterete dei cambiamenti radicali al programma; vi prego di non allarmarvi… Grattachecca e Fichetto saranno sempre di casa qui. Ma impareremo anche qualcosa sulla nutrizione, sulla stima di se, sul galateo e sulle arti creative…
[entra Bart e vede cosa Lisa guarda]
Bart: che cavolo stai facendo Lisa?
Lisa: sto guardando Telespalla Bob: è molto meno accondiscendente di quanto lo fosse Krusty!
Bart: traditrice! Ciuccellona!
[Lisa gli da uno schiaffo]
Lisa: non stressarti Bart! La realtà è dura! Tutte quelle ore che abbiamo trascorso fissando Krusty… stavamo fissando un truffatore!
[Bart spegne la televisione]
Bart: sono certo che Krusty è innocente! Non chiedermi perché, ma si tratta di un presentimento!
Lisa: oh… Bart!
Bart: dai, posso provare l’ innocenza di Krusty… ma… mi serve il tuo aiuto.
Lisa: ah sì? E perché?
Bart: su, dai, lo sai bene il perché.
Lisa: no, perché?
Bart: non ti perdonerò per avermi fatto dire questo, ma… sei più intelligente di me!
[Lisa ha una espressione contenta e con aria di superiorità]
Bart: allora, qua la mano?
Lisa: qua la mano! [tocca la mano di Bart]


[i due vanno al Jet Market per cercare indizi, e appena entrano Apu si nasconde dietro il bancone]
Apu: va bene… d’ accordo… non fatevi venirvi strane idee! Sono armato fino a denti!
Lisa [indicando il forno a microonde, dove è scritto che le persone col pace maker non devono avvicinarsi]: Babi guarda! Qui sul forno a microonde!
Bart: e allora? Io non porto un pace maker.
Lisa: dai, Bart! La registrazione mostrava il rapinatore mentre si scaldava un hot dog.
Bart: embè?
Lisa: non ti ricordi la cartolina che mandammo a Krusty “guarisci presto”? Fu dopo il suo infarto, quando gli misero un pace maker.
Bart: ah-ah!
Lisa [cammina fino alle riviste esposte]: ehi, un momento, Krusty non sa leggere!
Bart: d’ accordo, d’ accordo, quel poveraccio non sa leggere! Non possiamo lasciarlo in pace?
Lisa: oh, che scemo Babi! Non capisci? Come faceva Krusty a leggere una rivista se non sa leggere?
Apu [Lisa lo guarda arrabbiata]: ehi ehi ehi ehi! Questa non biblioteca! Se voi non comprare coso rimetti a suo posto o faccio saltare cervella!
Lisa: comincio a pensare che tu abbia ragione, Krusty è stato incastrato! Aveva qualche nemico?
Bart: non lo so. Ma conosco qualcuno che ne sarebbe stato capace, è l’ amico del cuore di Krusty, Telespalla.


[ora la scena è nel nuovo show che dirige Telespalla Bob, il quale legge un libro ai bambini e indossa gli occhiali]
Telespalla Bob: [urlando] fiamme! I tuoni ruggivano! Seguì un silenzio profondo! [sottovoce] Infranto solo dai passi della terza brigata in lontananza…
[i bambini sono spaventati e incuriositi]
Telespalla Bob [chiude il libro e posa gli occhiali]: prossimamente leggeremo il trentacinquesimo capitolo dell’ uomo con la maschera di ferro, “La fine di un titano”! [prende il microfono e si alza] Beh… siamo giunti al termine della nostra puntata ed ora con le parole del signor Cole Porter vi dico: [canta] ogni volta che ci lasciam io muoio un poco; ogni volta che ci lasciam mi sento il cuore in fuoco! Ogni volta che ci lasciam… addio!


[si chiude il sipario e Bob si dirige verso il suo camerino, seguito dal direttore dello show]
Direttore: fantastico show, Telespalla, i centralini sono impazziti, ai ragazzi è piaciuto da matti!
Telespalla Bob: grazie, sono felice che si sia dissipato il mito che sono troppo aristocratico per i marmocchi. Tuttavia non posso non pensare al povero Krusty…
[Bob si copre il viso piangendo ed entra nel suo camerino chiudendo la porta in faccia al direttore, Bob piange ancora, ma piano piano il pianto svanisce e Telespalla Bob scoppia in una grande risata malvagia]


[ora la scena va al giorno seguente, dove nel camerino di Bob sono entrati diversi pubblicitari per fargli firmare il consenso di mettere la sua faccia nei giochi al posto di quella di Krusty]
Pubblicitaria: vediamo già la sua faccia nei portachiavi! [fa vedere un portachiavi con la faccia di Telespalla Bob]
Pubblicitario: e nelle penne ad acqua! [fa vedere una penna con la faccia di Telespalla Bob]
Pubblicitario: e nelle palle! [fa vedere una sfera con la neve con la faccia di Telespalla Bob]
Telespalla Bob: sì, molto eccitante [appoggia i suoi lunghi piedi sulla scrivania] ma faremo bene a esplorare un mercato più sofisticato, per esempio stampe a riproduzione limitata di Telespalla Bob, piatti per collezionisti, monete commemorative…
[si apre la porta ed entra un agente]
Agente: ci sono dei ragazzi qui che vogliono vederti, Telespalla Bob, dicono che è importante.
Pubblicitario: beh, possiamo firmare questi contratti anche domani.
Telespalla Bob: certamente. Provo grande orgoglio nel poter firmare il mio proprio nome.
[i pubblicitari ridono e se ne vanno e al loro posto trano nel camerino Bart, Lisa e Maggie]
Lisa: ciao Telespalla Bob!
Bart: possiamo farti un paio di…
Telespalla Bob: perdonatemi, a Telespalla Bob piacerebbe fare quattro chiacchiere [Si infila le scarpe lunghe che gli stanno giuste per i suoi piedi molto lunghi]
Ma ho uno spettacolo che sta per cominciare. Ecco tre biglietti [gli da tre biglietti].
Bart: d’ accordo, ma…
Telespalla Bob: forza, forza, andiamo!


[comincia lo spettacolo: il sipario con la faccia di Telespalla Bob si apre e Bob comincia ha parlare]
Telespalla Bob: salve ragazzi! A chi volete bene?
Bambini e Lisa: a Telespalla Bob!
Lisa [rivolta a Bart, che non parla]: dai Babi, segui la corrente!
Telespalla Bob: quanto mi volete bene?
Bambini e Lisa: un chilometro e mezzo!
Bart [sottovoce e triste]: un miliardesimo di quanto ne voglio a Krusty!
Telespalla Bob: nella puntata di oggi si profila una meravigliosa celebrazione dello spirito umano… ma prima di tutto [guarda i posti a sedere] mi rincresce dire che vedo un giovincello turbato! [sale le scale e si rivolge a Bart]
Telespalla Bob: come ti chiami, carino?
Bart: Bart Simpson, signore.
Telespalla Bob: mmm… potremo fare un po’ di luce su una nuova rubrica che esplora lo scompiglio preadolescenziale; io lo chiamo “scelte”.
Bart: io non credo proprio!
Telespalla Bob: Bart, ti sto tendendo una mano.
[tende la mano a Bart, che la prende, e Lisa per incoraggiarlo gli da una spintarella; Bart e Bob si siedono in due poltroncine e Bob comincia a parlare]
Telespalla Bob: che ti passa per la testa? Scommetto che gli altri bambini non ti accettano.
Bart: è vero, Telespalla Bob, ma questo non mi importa, vedi… io e mia sorella abbiamo fatto delle indagini… e pare che Krusty sia stato incrastrato!
Telespalla Bob [con una faccia un po’ preoccupata]: incastrato?
Bart: beh, dalla registrazione si è visto che il rapinatore usava il forno a microonde del Jet market, ma Krusty non poteva neanche avvicinarsi a quel coso, ha un pace maker!
Telespalla Bob: mah, sai Bart, per quanto io voglia bene a Krusty, lui non era tipo di seguire gli ordini del dottore alla lettera!
Bart: beh… forse… senti, Krusty era analfabeta e quello che ha rapinato il negozio stava leggendo “Il mondo letterario di Springfield”!
Telespalla Bob: oh, Bart! Non devi essere in grado di leggere per apprezzare “Il mondo letterario di Springfield”!
[gli porge la rivista per fargliela vedere]
Dai un’ occhiata a queste divertenti caricature di Gore Vidal e Virginia Woolf !
Bart [ride un po’ forzatamente]: piuttosto divertenti.
Telespalla Bob: Bart, ragazzi, questa sporca storia è stato uno shock per tutti noi, ma dobbiamo andare avanti con la nostra vita! Cerchiamo di non ricordare Krusty come un criminale incallito ma come un amabile burlone che suonava la sua trombetta e si gingillava nella sua automobilina!
Bart: e che ti ha sparato da un cannone!
Telespalla Bob [arrabbiato]: e che mi ha sparato da un cannone! Quello non lo dimenticherò mai! [torna di umore normale] Bart, spara anche al tuo cuore! Bisogna avere piedi grandi per tenere il passo di Krusty! Sapete c’ era una antica scuola di pensiero…
[mentre Bob parla Bart ripensa alle parole “piedi grandi per tenere il passo” e si vede l’ immagine di Homer nel video della rapina che pesta la punta delle lunghe scarpe di Krusty e Krusty che grida dal dolore, poi i piccoli piedi di Krusty e i piedi lunghi di Telespalla Bob. Si sente riecheggiare in sottofondo la voce di Telespalla Bob: piedi grandi per tenere il passo… piedi grandi per tenere il passo… piedi grandi per tenere il passo... piedi grandi per tenere il passo… piedi grandi per tenere il passo… piedi grandi per fare le scarpe…]
[Bart rimane a bocca aperta]
Telespalla Bob: come vi dicevo c’ era una antica scuola di pensiero chiamata…
Bart: aspetta un momento… [punta il dito contro Bob] sei stato tu!
[i bambini sono sorpresi]
Telespalla Bob: come hai detto?
[Bart gli prende il microfono dalle mani e si alza in piedi mentre Telespalla Bob rimane seduto]
Bart: attenzione, colleghi giocolieri! Non è stato Krusty a rapinare quel negozio! Telespalla lo ha incastrato e io ho le prove!
[prende un grosso martello e schiaccia forte il piede di Bob che si alza, tenendosi il piede e Bart gli mette il microfono davanti alla bocca]
Telespalla Bob [urla dal dolore]: il mio piede, brutto stupido, goffo imbecille!
[i bambini sono sorpresi]
Bart: Krusty indossava grosse scarpe imbottite ma i suoi piedi erano piccoli come tutti quelli di questo mondo!
[da una martellata all’ altro piede e Bob urla dal dolore]
Bart: invece questo scemo ci entra dentro giusto con i suoi piedoni puzzolenti! [sfila una scarpa a Telespalla Bob e fa vedere in diretta quanto siano lunghi i suoi piedi]


[anche i poliziotti Eddy e Lou stanno guardando la TV in commissariato]
Bambini [in TV]: che schifo!
Lou: u’ guaglioni aveva ragione!
Eddy: come ci è sfuggita sta’ cosa?
[spunta dietro la porta Winchester che mangia ciambelle]
Winchester: ehi, muovete quelle chiappe! Portatele allo studio televisivo!


[ora la scena torna all’ esterno degli studi dove si vede Telespalla Bob con le manette, dei poliziotti e tanta folla che scatta fotografie]
Telespalla Bob: sì, lo ammetto! Lo odiavo! Le sue gag trite e ri-trite mi hanno derubato della mia dignità per anni! Io facevo la parte del buffone, mentre lui sperperava una fortuna con la sua brava! Per questo ho incastrato Krusty! E l’ avrei fatta franca se non fosse stato per quei ragazzini intriganti! [si gira guardando Bart]
Bart: portatelo via!
[due poliziotti portano Bob verso il furgone di polizia]
Telespalla Bob: trattate i ragazzini come pari! Anche loro sono persone! Sono più intelligenti di quanto pensiate! Sono stati abbastanza intelligenti da acciuffare me!
[il furgone della polizia si chiude e parte]


[la scena si sposta subito all’ esterno della centrale di polizia da dove esce Krusty, libero e di nuovo truccato come un clown, con lui ci sono anche Homer e Bart, Winchester si avvicina a Krusty]
Winchester: va buò… scusate. Abbiamo commesso un grave, gravissimo errore ma… ma non succederà mai più!
Krusty: sarà meglio di no, testone!
Homer: Cristo, Krusty, sono abbastanza uomo da ammettere di essermi sbagliato e mi dispiace per aver puntato il dito contro! Spero sinceramente che le terribili storie che ho sentito su quello che accade in prigione siano solo esagerazioni!
Krusty: non importa, quello che conta è che ho riacquistato la fiducia nei ragazzi… ma ce ne è stato uno che non ha mai smesso di avere fiducia in me!
[si inginocchia per parlare con Bart]
Krusty: Bart?
Bart: sì, mito?
Krusty: grazie!
[viene scattata una foto con Krusty che ringrazia Bart, che poi Bart appende nella sua camera prima di andare a dormire; Bart si corica]
Bart: fi…co!
[l’ episodio termina con una visuale completa della stanza di Bart, di nuovo piena di giochi e poster di Krusty; Bart spegne la luce]



[Un caloroso ringraziamento a Vecchiogil ]