Ricerca:
                                                                                                                                                                                                  In questo periodo I Simpson non sono trasmessi su nessun canale televisivo Italiano, visita sempre l'Hoemrata e iscriviti alla NewsLetter per restare sempre aggiornato.                                                                                                                                                                                                   
il cartone il film il cartoneil cartoneextras

HOMEPAGE > IL CARTONE > EPISODI CAPSULA

Capsula

Amara casa mia [7G04]

Capsula dell'episodio

fiogf49gjkf0d
[casa Simpson vista dall'esterno; poi stacco su Bart e Lisa che si spintonano in soggiorno. Homer arriva di corsa in tenuta ginnica: maglietta e pantaloncini a strisce orizzontali bianco rosse...]

Bart: ah si?
Lisa: si!
Bart: ah si?
Lisa: si!
Bart: ah si?
Lisa: si!
Bart: ah si?
Lisa: si!
Homer: ehi, si può sapere qual è il problema?
Lisa: stiamo litigando su chi di noi due ti vuole più bene!
Homer: mitico! [sniff] ah, mi sembra giusto, fate pure.
Bart: tu gli vuoi più bene!
Lisa: no, tu gliene vuoi!
Bart: no non gliene voglio!
Lisa: si che gliene vuoi!
Bart: no, io no, niente affatto!
Homer: grrr, ascoltate , cercate di scaricarvi il più possibile adesso, non voglio che mi facciate fare brutta figura al picnic del mio capo!

[Homer davanti alla gelatina preparata da Marge esclama...]
Homer: mmm, marsh mallows! [Ne mangia uno e...burp!]
Marge: Homer!!!
Homer: sto cercando di evaquare dal mio organismo tutti i rumori indesiderati fin che posso Marge, non voglio fare brutta figura al picnic della ditta.
Marge: mmmm..
Homer: sei sicura che bastino? sai che il capo va pazzo per i tuoi deliziosi dessert di gelatina!
Marge: oh caro, il signor Burns l'ha detto solo una volta che gli piaceva, una volta!
Homer: Marge, è stata la sola volta che si è rivolto a me senza usare la parola... carciofo!

[in macchina]
Homer: eccola lì ragazzi, l'incantevole lussuriosa tenuta di Burns!

[dirigendosi verso la casa di Burns]
Homer: va bene, ascoltatemi, ci sarà il mio capo a questo picnic, perciò voglio che mostriate dell'amore e/o del rispetto per vostro padre!
Lisa: scelta difficile.
Bart: io opto per il rispetto!

[all'entrata da il benvenuto il signor Burns, seguito a ruota da Smithers]
Burns: bene arrivati signori!
Gammel: oh, grazie signor Burns! Ho accettato il suo invito con grande gioia! Grazie!
Gammel Jr.: io no, ho perso la partita di baseball per venire qui!
Gammel: zitto Tom!
Burns: oh, vi prego, vi prego, non litigate, andate in giardino a divertirvi! [e appena se ne vanno...] Licenzia quell'uomo Smithers, non voglio che lui o la sua antipatica famiglia rovini il mio picnic!
Smithers: sarà eliminato prima del tiro alla fune.
Burns: eccellente!
Homer: i miei omangi signor Burns!
Burns: ah, salve, aah...
Homer [rivolto a Smithers]: Simpson, Homer... dehihiho...
Burns: ah si,e questa deve essere la sua bellissima moglie... Marge... oh, e guarda la piccola... Lisa... per diana è cresciuta come l'erba cattiva... e questo deve essere... Brut...
Bart: Bart!
Homer: non contraddirlo Brut! Oh capo, guardi che cosa le abbiamo portato: dessert di gelatina!
Burns: per mille carrozzelle! Lo hanno portato tutti! Qualche deficiente è andato in giro dicendo che vado pazzo per quella pappa melmosa! Gettatele nel mucchio! Fate come se foste a casa vostra!
Bart: hai sentito Pà? Puoi andare in giro in mutande e grattarti!
Homer: figlio di un pidocchio!
Bart: uargh!
Burn: problemi Simpson?
Homer: no, eh eh eh... facevo i complimenti a mio figlio per una bella battuta sul suo vecchio...

[Nel parco della casa di Burns]
Homer: ora, non dimenticate: per quanto ne sanno gli altri, noi siamo una famiglia simpatica e normale!
Lisa: ehi Baby, chi si tuffa per ultimo nella fontana è un gran puzzone!
Bart: Eeehhehhh!
Homer: noo! Siate normali, fate i nor..state normali!

Marge [ad un'altra mamma]: oh che nasino, che bella bambina adorabile!
Mamma: grazie, perchè non le molliamo nelle nursery e andiamo a prenderci un bicchiere di sangria?!
Marge: non sono una grande bevitrice.
Mamma: quello che sta torturando i cigni non è suo figlio?
Homer: Bart, grrrrr!
Marge: adesso la berrei un pò di sangria!

[Nella Nursery]
Marge: crede che potremmo lasciare qui le bambine senza che qualcuno le sorvegli?
Mamma: ha ragione! [accendendo la TV] Ecco fatto!

[Sempre nel parco]
Homer: Bart! Lisa! dove siete?? oh cacchio! Fatevi sentire in qualche modo!
[un sasso colpisce Homer in testa] Ouch!
Bart: ops!
Homer: placcato!
Bart: sttento pà, se vai fuori di testa perdi il posto!

[dal megafono la voce di Smithers annuncia...]
Smithers: attenzione attenzione ! La corsa padre e figlio con il sacco avrà inizio fra 5 minuti sul prato nord, la partecipazione è obbligatoria,ripeto, obbligatoria, passo e chiudo!
Homer: ti ricordi le regole dell'anno scorso?
Bart: certo... Ciucciarmi il calzino e far vincere il tuo capo! [rivolto poi verso un'oca] Zitta!

[Le mamma riunite vicino alla sangria chiaccherano..]
Mamma2: non so a chi volere più bene, a mio figlio Joshua, capitano della squadra di football o a mia figlia Amber che ha ottenuto il ruolo di protagonista a scuola, di solito uso i loro voti come spareggio ma questo quadrimestre hanno ottenuto entrambi il massimo, oh, cosa deve fare una madre?!
Marge [sogghignando]: io percepisco della genialità nella mia famiglia!
Mamma: nella sua famiglia?
Marge: è una genialità che non tutti riescono a vedere ma c'è, e se non si tratta di vera genialità... Rientriamo almeno nella media delle altre famiglie. [sorseggiando la sangria prosegue...] Non voglio allarmare nessuno ma credo che ci sia una puntatina di alcool in questa sangria... [barcollando e sghignazzando]

[inizia la corsa padre e figlio con il sacco]
Smithers: signor Burns è in posizione?
Burns: si!
Smithers: è pronto?
Burns: SI!
Smithers: vada signor Burns!

[ Il signor Burns inizia la corsa, dopo un pò Smithers da il via agli altri partecipanti che gareggiano in modo tale da far vincere il loro principale. Tra il vociame generale Bart....]
Bart: accidenti questo è patetico, io lo spiezzo in due! [partendo verso la rimonta e sorpassando il vecchio Burns]
Homer: Bart, No! [parte la corsa sfrenata per fermare Bart!]) No! No! No! No! Fallo per il tuo papino.. BART! [con un salto immobilizza Bart, permettendo così al signor Burns di vincere]
Burns: per un pelo quest'anno! [ beandosi della sua vittoria tra le ovazioni di tutti]

[Sempre presso il tavolo dei rinfreschi, dopo un bel pò di sangria, Marge canta insieme alle altre mamme...]
Marge: siam qui a goderci il frescolin!
Mamme: ehi fratello versaci il vin!
Marge: trinca trinca un bicchierin!
Mamme: ehi fratello versaci il vin!
Marge: addio ragazzi, addio tristezza, finiam tutti in bellezza!
Homer [vendendo Marge ubriaca, si colpisce con una la faccia ed esclama...]: d'oh!
Marge: l'ultimo goccettin!
Mamme: ehi fratello versaci il vin!
Homer: ehi Marge ho bisogno di te!
Marge: Homer, hai provato la sangria? [cadendo tra le braccia del marito]
Homer: Marge, devi venire con me! Il capo farà un brindisi fra un pò non puoi mancare!
Marge: son sono una gran bevitrice!
Homer: hai scelto il momento migliore per diventarlo e oplà!

[Al tramonto, tutti si apprestano a fare il brindisi]
Burns: musicanti cessate quello schiamazzo infernale! Grazie a tutti... per essere venuti...
[applauso generale, peccato che Marge ubriaca continui a battere le mani, così Homer le dice...]
Homer: Marge, dacci un taglio!
Marge: oh, mi dispiace, scusami, scusami caro, scusami...
Homer: Marge!
Burns: e così è giunta l'ora degli addii... Non mettete più piede sulla mia proprietà fino all'anno prossimo... Non prendetevela con comodo, scioglierò i cani fra dieci minuti!
[ri-applauso generale]

[La gente si appresta ad andarsene]
Dipendente: ti sei rallegrato oggi figliolo mio?
Figlio del dipendente: si papino papotto mio [scoccando un bacio sulla guancia al padre]
Burns: oh, è questo il genere di armonia familiare che a me piace. Smithers?
Smithers: si, signore?
Burns: prendi il nome di quell'uomo. Prevedo grandi cose per lui giù alla centrale nucleare!

Homer: presto Bart, dammi un bacio!
Bart: baciarti? Ma papà, sono tuo figlio!
Homer: Bart, ti prego! 5 dollari per un bacio!
[Bart accetta i 5 dollari e da il bacio tanto richiesto dal padre che con fare di vittoria sorride in direzione di Burns che dice a Smithers...]
Burns: ah, mai visto un tentativo così sfacciato per entrare nelle mie grazie!
Smithers: osservazione acuta signore! Molto Acuta!

[Homer ed il resto della famiglia si incamminano verso la macchina e davanti a loro si trovano la famiglia uscita prima di loro]
Homer [in sottofondo la voce di Marge che canticchia]: ragazzi, meno male che è finita, adesso possiamo tornare a casa e comportarci di nuovo in maniera normale!
Dipendente2: che intende?
Homer: oh, andiamo, smuack smuack smuack smuack, quella sceneggiata nauseante, e si papino papotto mio, non mi prenda in giro!
Dipendente: lei mi fa pena!!!
Homer: perchè?

[Rapido cambio di visuale tra la macchina di Homer e quella del secondo dipendente]
Figlio del dipendente2 [aprendo la portiera dell'auto alla sorella]: dopo di te!
Figlia del dipendente2: grazie mille!

Lisa: prima io!
Bart: no, io!
Lisa: no, IO!
Bart: IO!
Lisa: IO!
Bart: IO!
Lisa: IO!
Bart: IO!

Moglie del dipendente2: tesoro mi sembri un pò stanco, vuoi che guidi io?
Marge: Homer, credo proprio che sto per vomitare!

Dipendente e famiglia [cantando]: un contadino aveva un cane, Bingo era il suo nome, B.i.n.g.o. , B.i.n.g.o., B.i.n.g.o., e Bingo era il suo nome! [Una luce divina illumina la loro macchina]

[Homer, guardando nella sua macchina vede i suoi famigliari come diavoli che gli dicono...]
Marge: Homer entra in macchina!
Lisa: é a noi che tu appartieni!
Bart: si Homer, sarò il tuo incubo!
Lisa: sei dei nostri! Sei dei nostri!
Marge: sei dei nostri! Sei dei nostri!
Bart: sei dei nostri! Sei dei nostri!
[Homer, impaurito, sale in macchina, e percorre un tragitto molto simile all'inferno, guardando in aria vede la macchina del collega, che continuando a cantare, sale verso il paradiso]

[A casa Simpson l'indomani]
TV: il padre di questa famigliola ha lavorato tutto il giorno, cercando il cibo per i suoi piccoli. Incapaci di provvedere a se stessi, i piccoli acquilotti dipendono esclusivamente dalla madre, che rigurgita il cibo che ha trovato...
Homer [Spegnendo la TV e lasciando il resto della famiglia attonito per la scena dice..]: statemi a sentire! Il Picnic di ieri mi ha aperto gli occhi, dobbiamo migliorare come famiglia, perciò stasera non ci ingozzeremo davanti alla televisione come degli zombie, mangeremo tutti intorno al tavolo, nella sala da pranzo, come una famiglia normale.

[Nella sala da pranzo]
Lisa: contento papà!?
Homer: si!
Lisa: bene... Cominciate ad ingozzarvi!
Homer: no! prima diremo la preghiera di Ringraziamento!
Bart: si! Aleppe, alappa grazie per la pappa!
Homer: Grrr.. NO! Non fare caso al ragazzo Signore. Chiudete quei forni e chinate la testa... [schiarendosi la voce] Oh Signore, ti ringraziamo per questa bontà al microonde, anche se so che non ce la meritiamo. I nostri figli sono delle presenze demoniache, scusa il termine, si comportano da selvaggi, li hai visti ieri al picnic, vero? Certo che li hai visti, tu sei ovunque, sei unnivoro! Oh Signore perchè mi punisci dandomi una famiglia del genere?
Il resto della famiglia: amen!
Bart: mangiamo!
Homer: no, non ho finito!
Marge: scusami Homer, ma quanto dobbiamo stare qui a sentirti sparlare di noi con quel signore del super-attico?
Homer: mi spiace Marge, ma a volte penso che siamo la peggiore famiglia della città!
Marge: trasferiamoci in una comunità più grande!
Homer: d'oh!
Bart: non farti infartare pà!
Lisa: la triste verità è che tutte le famiglie sono come la nostra!
Homer [alzandosi in piedi]: lo pensi davvero? Beh, c'è un solo modo per scoprirlo, seguitemi!

[Homer e il resto della famiglia si accingono a spiare le altre famiglie per vedere se sono come loro]
Homer: Guardate un pò ragazzi, niente liti, niente grida...
Bart: niente rutti!
Lisa: il padre indossa una camicia.
Marge: guardate che tovagliolini!
Bart: è ovvio che queste persone sono dei soggettoni!
Homer: ah, lo credi davvero? Beh, vediamo cosa c'è dietro la porta numero due!
Marge: sono impegnati in una conversazione e provano addirittura piacere nel parlare insieme!
Homer: magari riuscissi a sentire cosa dicono!
Bambino: papà, ho sentito dei rumori tra i cespugli!
Padre: mmm...anch'io! Meglio prendere il fucile!
Lisa: ma dove va?
Homer: probabilmente a prendere le pantofole e la pipa al vecchio!

[La famiglia Simpson si impaurisce a vedersi puntato il fucile e urla, scappando a più non posso dai colpi tirati, trovando riparo dietro un muretto. Si trovano davanti alla finestra numero tre...]
Bart: acci-cacchio guardate questo posto! E' una pattumiera!
Homer: è ancora peggio di quanto sembri... Dehehiho... Ho appena calpestato l'aiuola di questo povero imbecille!
Marge: Homer, questa è casa nostra!
Homer [con profondo dissenso]: argh!
Marge: vieni dentro Homer!
Homer: No, no, no... [sospirando forte] Voglio restare un pò da solo a riflettere!

[Da Boe]
TV: serata indimenticabile, le emozioni si sprecano...
Homer: dammi un'altra birra...
Boe: che cosa c'è Homer? C'è l'incontro più sanguinoso dell'anno e tu stai li impalato come un baccalà?...Eddie!
Eddie [il poliziotto]: buona sera Boe!
Boe: volete dei salatini?
Eddie: no grazie, siamo in servizio, un paio di birre non ci dispiacerebbero però!
Boe: fà due dollari ragazzi! Scherzavo! [sghignazzando]
Lou [l'altro poliziotto]: ih che bella battuta Boe... Siente, stiamo cercando una famiglia di guardoni che sta terrorizzando o' quartiere... [rivolto poi al cane] Zitto bellezza, lassa che la gente per bene si goda la birra soja... Non si preoccupi [rivolto a Homer] questo cane ha fiuto...
Eddie: senti senti.. che gli prende a Bob?
Homer: ehm, ve lo spiego io... ho dei wurstel in tasca...
Eddie: ah, ecco perchè... andiamo cane moscio...
Homer: sai Boe, una volta mia madre mi ha detto una cosa che mi è rimasta impressa impressa impressa... Ha detto: 'Homer, te lo devo dire, sei una grande delusione!' Che Dio benedica la sua anima, era proprio sulla pista giusta!
Barney: non è colpa tua Homer, sei entrato in un giro di carte sbagliate! I tuoi figli sono dei bacarozzoli senza freni!
Homer: non ti permetto di parlare così dei miei figli, salvane almeno due!
Barney: perchè? Ne hai due che non conosco?
Homer: altolà tu, te ne presento cinque che non conosci!

[Homer e Barney cominciano a fare a cazzotti, Barney colpisce Homer sulla testa e lo tramortisce a terra, proprio sul finire dell'incontro di pugilato trasmesso in televisione che dice...]
TV: un tripudio! Il pugilato all star vi è offerto dal centro terapeutico per la famiglia del dottor Marvin Monroe.
Homer [riaprendo gli occhi]: oh? Cosa?

[in TV la pubblicità continua...]
Donna: tesoro non vai a lavoro oggi?
Uomo: no, credo proprio di no!
Donna: tesoro hai un problema e le cose non miglioreranno finchè non ne prendi atto!
Uomo: prendo atto di questo: chiudi quella boccaccia!
Donna: ah, sta zitto!
Uomo: no, tu sta zitta!
Donna: no tu sta zitto!
Uomo: sta zitta!
Donna: stai zitto!
Uomo: sta zitta!
Donna: sta zitto!
Bambino: perchè non state zitti tutti e due?
Monroe: salve amici, io sono il dottor Marvin Monroe. Questa scenetta vi sembra famigliare? Se è così io posso esservi d'aiuto. Niente trucchi, niente pillole, niente diete miracolose, o la famiglia s' ingioisce o il doppio si restituisce. Telefonate oggi stesso!
[la pubblicità termina con: 'centro terapeutico per la famiglia del dottor Marvin Monroe..1-800-555-telefonate.. adesso!']

Homer: quand'è che imparerò? Le soluzioni ai problemi della vita non si trovano in fondo ad una bottiglia ma... eheheh... in TV! [con sorriso beffardo mentre compone il numero del dottor Monroe]

[Alla televisione sono trasmessi Grattachecca e Fichetto e la famiglia Simpson li sta guardando quando arriva Homer...]
Homer: va bene, è ora per una riunione di famiglia! [spegnendo la televisione]
Lisa [con il sottofondo del disappunto degli altri membri della famiglia]: perchè non facciamo una riunione quando tu guardi la tv!?
Homer: sentite, lo so io, lo sapete voi, lo sanno loro, questa famiglia ha bisogno d'aiuto, l'aiuto di uno specialista, così ho preso un appuntamento con il dottor Marvin Monroe.
Bart: quel tele-ciccione!
Lisa: ci mandi da un medico che si fa pubblicità sugli incontri di catch?
Homer: pugilato Lisa, pugilato, c'è un mondo di differenza!
Marge: caspiterina, sei certo che sia la cosa giusta da fare?
Homer: tesoruccio bello, ho esaminato a fondo la questione, e di tutte le pubblicità che ho visto la sua è la migliore! E poi costa solo 250 dollari!
Marge: ma non abbiamo una cifra simile!
Homer: e allora? Dovremo fare salti mortali per trovarla! Marge, va a prendere il fondo universitario dei ragazzi!
Lisa [con disappunto]: ehi!
Marge: oh, Homer!
Marge: perchè fare economia adesso Marge? Quando esiste solo una misera probabilità che una qualsiasi università li accetti!

[Davanti al fondo Universitario...]
Marge: 48, 49, 50... 88 dollari e 50 centesimi...
Homer: tutto qui!? Questi sono i soldi che abbiamo risparmiato per l'università in tutti questi anni?
Lisa: pare che avrei avuto bisogno di una borsa di studio!
Homer: beh, non siamo ancora sconfitti! Per salvare questa famiglia saremo costretti ad affrontare il sacrificio supremo...

[Al monte dei pegni]
Lisa: no, papà, ti prego! Non dare in pegno il televisore!
Bart: oh, dai, pà, qualunque cosa ma non quello!
Marge: Homer, non potremmo impegnare il mio anello di fidanzamento?
Homer: no, comunque apprezzo il tuo gesto tesoro, ma a noi servono 150 dollari!
Cassiere: buona sera Simpson. Cosa posso fare per lei?
Homer: pagherebbe 150 dollari per questo stupendo video fine anni 50?
Cassiere: è predisposto per via cavo?
Homer: più predisposto di così!
Cassiere: bene! Affare fatto amico mio!

[Presso il centro terapeutico per famiglie del dottor Marvin Monroe...]
Marge: tutti i nostri soldi, i risparmi per l'università, la TV... Homer, stai infilzando con una spada il cuore di chi ti vuole bene...
Homer: ehi niente dolore niente amore...
Segretaria: paga con assegno o contanti?
Homer: in contanti naturalmente! Mi sono portato 250 dollari, li ho proprio qui con me, stretti stretti in mano eccoli qui [mettendo bene in vista il gruzzolo di soldi]! Li guardi: li vede? Li conti adesso! 250 pezzettoni!
Bart: se vuoi commuoverla mostrale l'immenso spazio vuoto dove c'era la televisione!
Homer: Bart!

[Una porta si apre, ne esce una famiglia. Il padre a gran voce esclama]
Padre: venite cari, andiamo a festeggiare la nostra ritrovata capacità di esprimere amore l'uno per l'altro! Vi offro un frappè al cioccolato!
La Famiglia [in coro]: heppa!
Lisa [dopo che Homer ha consegnato i soldi alla segretaria]: ecco, va in fumo il sogno della mia giovinezza, Harvard!
Monroe: piacere, io sono il dottor Marvin Monroe senza dubbio mi riconoscete dalla televisione!
Lisa: sì, se ne avessimo una!
Homer: Lisa!
Monroe: no Homer, non puoi reprimere la fanciulla. Vedi la tua famiglia deve sentirsi libera di esprimersi! E' a questo che servono quei fogli e quei pennarelli! Voglio che disegnate le vostre paure, le vostre ansie, le radici della vostra infelicità. Ora fate un bel respiro profondo purificante...
Famiglia Simpson: eh... [sospirano tutti insieme e iniziano a scrivere sui fogli]
Monroe: mmm... [osserva il disegno di Bart: è Homer] Già... [osserva il disegno di Lisa: è Homer] Certo... [osserva il disegno di Marge: è Homer anche questa volta] Era evidente... [riflette] Homer... [Homer continua a disegnare] Homer... Cosa ci fai vedere? Avanti... [Homer continua a disegnare imperterrito] Homer...
Homer: sono io! Scusi non prestavo attenzione. [fa vedere il disegno di un aereo]
Monroe: se avessi prestato attenzione, forse ti saresti accorto che la tua famiglia ti vede come una figura autoritaria, severa, ehm, un orco se vogliamo!
Marge: dottore! Questo non è vero!
Lisa: orco è una parola un poco pesante!
Bart: rete dottore, un'altra diagnosi azzeccata!
Homer [sollevando una lampada]: adesso basta!
Monroe: alt! Eheh... D’accordo volete uccidervi... Va benissimo, è salutare... Non c'è niente di sbagliato nel conflitto ostile, vi chiedo solo di usare le mazze terapeutiche da me brevettate, lallerulallà...
Homer: ottima idea! [prendendo la mazza datagli dal dottore]
Bart: che pressing!
Marge: non mi convince!
Monroe: va bene, fate un'altro bel respiro purificante...
Famiglia Simpson: eehh... [sospirano tutti insieme e iniziano a colpirsi con le mazze]
Homer [dopo svariate mazzate]: altolà gente, queste mazze sono coperte di gommapiuma, ma mi volete dire a che cosa servono?
Bart: funzionano meglio senza la gommapiuma doc!
Monroe: No, no, non è vero... Era...
Bart: certo che è vero! [colpendo su uno stinco il dottore] Vuoi vedere!?
Monroe: si, beh... Con questo termina la prima parte del trattamento...
Marge: siamo già guariti?
Monroe: non essere ridicola! Voi guarirete, ma dovrò ricorrere a dei metodi che userei definire poco ortodossi!
Homer: orto...che?
Monroe: non preoccupatevi, ve lo spiegherò con calma mentre faccio scaldare... Il generatore elettrico!

[Homer è il resto della famiglia sono dovuti ricorrere all'ultimo espediente...]
Monroe: siamo comodi? Bene! Non toccate quei pulsanti davanti a voi per una ragione molto importante, siete tutti collegati l'uno all'altro con dei conduttori, potete trasmettere scariche elettriche ad un membro della famiglia e questo a sua volta potrà trasmettere scariche...
[Homer si prende una scarica elettrica da Bart che si giustifica...]
Bart: era una prova!
Homer: altolà...
Monroe: no Homer! [fermandolo dal dare una scarica a Bart] Non ancora, vedete, questa è nota come la terapia d'avversione: quando qualcuno vi ferisce emotivamente voi lo ferirete fisicamente e gradualmente imparerete a non farvi più del male. Non pensi che sarà meraviglioso caro Homer?
Homer: oh certo dottore, grazie! [dando poi una scossa a Bart]

[Inizia così la serie di scosse: da Bart si passa a Lisa]
Marge: come hai potuto dare una scarica a tua sorella?
Bart: mi è sfuggito il dito! [beccandosi a sua volta una scossa da Lisa]
Lisa: anche a me! [risponde alla scossa]
[Bart e Lisa iniziano così a bisticciare tramite scosse]
Marge: Bart! Lisa! Smettetela! [rimproverandoli tramite scossa elettrica]
[Bart elettrizza Homer, che a sua volta da una scossa a Bart e da qui parte l'elettrizzazione generale. Il dottor Monroe cerca di farli smettere ma invano...]
Monroe: no, no no! Un momento! Aspettate un momento! Aspettate! Smettetela... Eh, state fermi un secondo! Non è così che si guarisce! Eh eh! State fermi!Basta! [la famiglia non smette un attimo di darsi scosse l'un con l'altro] Ehi, basta!

[la segretaria si gira sorpresa per le grida mentre la corrente comincia a venire meno in tutta la città]
Smithers: accidenti, qualcuno sta succhiando tutta l'eletricità signore!
Burns: eccellente! Eccellente! Per mille elettroni, questa mania di risparmiare energia è morta e sepolta!

[Le scosse continuano, mentre il povero dottor Monroe non sa più come fermarli]
Monroe: no, no, non così!
Segretaria: dottor Monroe! Gli altri pazienti sono fuggiti! Stop!
Monroe: smettetela, smettetela! State danneggiando i macchinari! Smettetela! [correndo verso la presa della corrente e staccando la macchina]
Bart: bella acconciatura mà!
Marge: caspiterina, credevo che stessimo facendo progressi!
Monroe: no, mi dispiace non è così! Fatemi un solo favore: levatevi di torno!
Homer: aspetti un momento dottore: il suo spot pubblicitario dice 'o la famiglia si ingioisce o il doppio si restituisce'!
Monroe: eh eh eh, ma quello è solo per... Ah, e va bene... [bisbiglia alla segretaria] Prendi i soldi!

[Il dottor Monroe piuttosto che avere la famiglia Simpson tra i piedi accetta di dargli il doppio della somma da loro offerta]
Monroe [contando velocemente]: Cento... Duecento... Trecento... Quattrocento... Qinquecento... Ecco fatto! Ed ora sparite, e non dite a nessuno che siete stati qui!
Homer: cacchio! Che pressione! 500 bigliettoni!
Marge: caspiterina Homer, è meraviglioso! La nostra prima bella sorpresa!
Lisa: non sono i soldi, quanto la sensazione di esserceli guadagnati!
Bart: ce l'hai fatta Kojack!
Marge: scusa caro, non credi che dovremmo andare al banco dei pegni e riscattare la nostra TV?
Homer: quel pezzo di valvolone? Marge lascia perdere! Ci compreremo un televisore nuovo, uno schermo a 21 pollici, tutti pollici colorati ad alta definizione e un carrello, così lo possiamo portare nella sala da pranzo nei giorni di festa!
Bart: evviva!
Lisa: evviva!
Marge: oh Homer, ti amiamo... [baciando Homer affettuosamente]
Homer: mitico!

[Tutti abbracciati si allontanano felici]

[un caloroso ringraziamento a Kream]